Pomezia, scritte antisemite davanti a due scuole: «Calpesta l'ebreo»

Il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina: «Vergognoso quello che è successo. Razzismo e antisemitismo non entreranno mai a scuola»

50
di Redazione
12 febbraio 2020
13:24
La foto del Tweet postato dalla ministra Azzolina
La foto del Tweet postato dalla ministra Azzolina

Scritte antisemite sono comparse questa mattina davanti all'ingresso di due istituti scolastici di Pomezia (Lazio), il liceo Pascal e l'istituto Largo Brodolini.  La scritta choc 'Calpesta l'ebreo' con una croce celtica al posto della 'o' e una stella di David è stata tracciata sulla strada. 

Il sindaco Zuccalà: «Atto gravissimo»

Il sindaco Adriano Zuccalà ha condannato l'accaduto: «Si tratta di un atto gravissimo che condanno a nome di tutta l'Amministrazione comunale e spero si possa far luce quanto prima sugli autori di questo vile gesto - dice il primo cittadino - A pochi giorni dalla Giornata della memoria, e nella giornata di oggi in cui proprio l'Istituto Brodolini organizza un incontro che vede ospite Gabriele Sonnino, testimone di quella pagina buia della nostra storia, sono rammaricato e indignato per quanto accaduto». Questo, aggiunge Zuccalà «ci spinge a lavorare ancora di più con le scuole per trasmettere alle nuove generazioni una memoria collettiva che è il messaggio di chi c'era e il ricordo vivo di una comunità che difende i diritti umani».

Il ministro dell'Istruzione: «Vergognoso quello che è successo»

Le immagini delle scritte choc sono state pubblicate su Twitter dal ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina, che ha condannato duramente il gesto: «Vergognoso quello che è successo a Pomezia, al liceo Pascal e all'Istituto di Largo Brodolini. Lo considero un attacco alla scuola e al suo ruolo educativo. Sono già in contatto con i dirigenti scolastici. Razzismo e antisemitismo non entreranno mai a scuola».

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio