Per difendere la fidanzata da una rapina gli sparano in testa, morto 25enne

Voleva impedire che le rubassero lo zaino. La violenta aggressione è avvenuta poco distante da un pub, vicino al parco della Caffarella a Roma

340
24 ottobre 2019
11:26

Arriva in questi momenti la drammatica notizia da Roma. Di questa notte l’aggressione subita da parte di una coppia di giovani nel Parco della Caffarella. Una rapina che è costata la vita ad un 25enne che nel tentare di proteggere la fidanzata dagli aggressori, è stato raggiunto da un colpo di pistola alla testa. Erano gravi fino a pochi attimi fa le condizioni in cui versava il giovane e di ora invece il triste aggiornamento sul suo decesso. Luca S. voleva difendere la sua ragazza da un rapinatore e impedire che le rubassero lo zaino. Ma il bandito ha impugnato la pistola e gli ha sparato un colpo alla testa. E' accaduto intorno alle 23.30 in via Bartoloni, a Colli Albani. 

 

La violenta aggressione è avvenuta poco distante da un pub, il John Cabot, tra via Teodoro Mommsen e via Bartoloni, vicino al parco della Caffarella, a Roma. Il locale a quell'ora era aperto e affollato e l'allarme sarebbe partito proprio da lì. Un bossolo è stato ritrovato anche dentro il pub. I primi ad arrivare sul posto sono stati i medici del 118. Hanno stabilizzato il giovane e trasportato in codice rosso all'ospedale San Giovanni dove i medici lo hanno sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Il giovane è morto subito dopo. «Stavano venendo verso il locale - raccontano alcuni testimoni a Repubblica - quando due persone che li seguivano da qualche minuto su una Smart bianca all'improvviso sono scese e hanno cercato di strappare la borsa alla ragazza. È scoppiata una colluttazione e hanno colpito il ragazzo col calcio della pistola e poi gli hanno sparato. Un altro colpo è finito all'interno del locale senza però ferire nessuno». Sul caso indagano i carabinieri di piazza Dante insieme ai militari del Nucleo Investigativo che stanno procedendo con i rilievi e la ricostruzione della brutale aggressione. Già ieri notte hanno ascoltato a lungo la ragazza della vittima, di nazionalità ucraina, anche lei ferita ma in modo lieve.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio