Suore di Madre Teresa di Calcutta accusate di aver venduto bambini

In arresto una dipendente e due suore di una struttura che accoglie madri single

167
di Redazione
6 luglio 2018
17:07

Avrebbero venduto per circa 1.500 euro un bambino ad una coppia. Con questa accusa sono state arrestate due suore e una dipendente di una struttura gestita dall'organizzazione fondata da Madre Teresa di Calcutta a Ranchi, capitale del Jharkhand, in India.

Secondo quanto riportato dal quotidiano The Indian Express, le tre donne avrebbero sottratto i bambini alle madri single che partorivano all'interno della struttura di accoglienza per poi rivenderli ad altre coppie. La polizia riferisce che l'accusa contro le tre donne è quella di traffico di esseri umani e che contro di loro sarebbero state raccolte "prove evidenti". Nella camera di una delle suore sarebbero stati ritrovati circa 1.400 dollari, probabile frutto della vendita del neonato.


Il caso è scoppiato a seguito di una ispezione da parte del Child Welfare Committee di Ranchi all'interno della struttura gestita dalle suore di Calcutta che avrebbe portato alla scoperta della mancanza di uno dei bambini, quello appunto che sarebbe stato venduto alla coppia dell'Uttar Pradesh per 120 mila rupie.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top