64esimo giorno di guerra

Ucraina, Putin: «Se la Russia sarà minacciata, risponderà con mezzi che i suoi avversari non hanno ancora» - LIVE

Il capo del Cremlino in un discorso ai parlamentari a San Pietroburgo: «Se la Russia sarà minacciata, risponderà con mezzi che i suoi avversari non hanno ancora»

58
di Redazione
28 aprile 2022
16:40

Scatta oggi il 64esimo giorno di guerra tra Russia e Ucraina. L'invasione dell'esercito di Putin iniziò, infatti, lo scorso 24 febbraio. Nelle ultime ore è arrivata un'ulteriore controffensiva del Cremlino contro i paesi che sostengono l'Ucraina. Gazprom ha sospeso le forniture di gas a Polonia e Bulgaria per effetto del mancato pagamento. La Russia minaccia di bloccare il gas anche verso altri Paesi oltre la Polonia e la Bulgaria se le forniture non saranno pagate in rubli.

Nelle stesse ore è arrivato un altro monito di Putin: «Se la Russia sarà minacciata, risponderà con mezzi che i suoi avversari non hanno ancora», ha detto il presidente russo in un discorso ai parlamentari a San Pietroburgo. Il capo del Cremlino ha parlato di «minacce geopolitiche» ed ha aggiunto: «Devono sapere che ci sarà una risposta, e sarà fulminea. Abbiamo strumenti che nessuno ha e li utilizzeremo, se necessario. Voglio che tutti lo sappiano», è il suo avvertimento.


Putin ha ribadito che «tutti gli obiettivi della missione militare speciale in corso nel Donbass e in Ucraina saranno certamente raggiunti al fine di garantire pace e sicurezza ai residenti delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, della Crimea russa e del nostro intero Paese nella sua prospettiva storica». Il presidente russo ha anche accusato l'Occidente di essere «un pericolo per tutto il mondo», ricordando che è stata Mosca a «liberare il mondo dai nazisti».

28 APRILE: IL RACCONTO DELLA GIORNATA

16.36 - «Le forze russe hanno ripreso i bombardamenti dell'acciaieria Azovstal»

Le forze russe hanno ripreso i bombardamenti dell'acciaieria Azovstal a Mariupol dopo l'evacuazione di decine di civili dal sito: lo ha reso noto un funzionario ucraino, secondo quanto riporta l'Independent. Secondo Kiev all'interno dell'acciaieria Azovstal ci sono ancora 200 civili e 20 bambini

13.35 - Viminale, in Italia 102.654 profughi

Sono 102.654 le persone in fuga dal conflitto in Ucraina arrivate finora in Italia: 53.132 donne, 12.958 uomini e 36.564 minori. Lo rende noto il Viminale. Rispetto a ieri l'incremento è di 882 ingressi nel territorio nazionale, le destinazioni principali sono Milano, Roma, Napoli e Bologna.

13.25 - Onu: nuovo tentativo di evacuazione da Mariupol

L'Onu sta preparando un nuovo tentativo di evacuazione di civili da Mariupol: lo ha annunciato un rappresentante delle Nazioni Unite in Ucraina. Nella città portuale, l'acciaieria Azovstal sta resistendo agli attacchi russi e ci sono centinaia di civili nascosti nei sotterranei della fabbrica. «Sto andando a Zaporizhzhia per preparare un'evacuazione da Mariupol. L'ONU è pienamente mobilitata per aiutare a salvare vite ucraine e assistere coloro che ne hanno bisogno», ha scritto su Twitter la coordinatrice umanitaria dell'ONU in Ucraina Osnat Lubrani.

13.15 - Kiev: «Abbiamo il diritto di attaccare obiettivi militari russi»

«L'Ucraina dovrebbe decidere se colpire le strutture militari russe, ha detto Blinken. La Russia ha attaccato l'Ucraina e ha ucciso i civili. L'Ucraina si difenderà con tutti i mezzi, compresi gli attacchi ai magazzini e alle basi degli assassini russi. Il mondo riconosce questo diritto». Lo ha scritto il consigliere del presidente ucraino Mykhailo Podoliak, sul suo account Twitter, lasciando intendere che Kiev potrebbe effettuare attacchi sul territorio russo.

12.11 - Cremlino: «L'invio di armi a Kiev una minaccia per l'Europa»

L'invio di armi in Ucraina e in altri Paesi costituisce «una minaccia per la sicurezza dell'Europa». Lo afferma il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, citato dalla Tass.

11.56 - Reggimento Azov: «Su Mariupol 50 raid aerei»

«Questa notte è stata una notte con un numero colossale di bombe al fosforo. Cinquanta attacchi aerei, razzi, colpi di artiglieria, e tutto ciò che un barbaro può usare contro l'umanità». Lo ha detto il vice comandante del reggimento Azov Svyatoslav Palamar in un video diffuso sul canale Telegram di Ukraina24.

10.52 - «Se Svezia e Finlandia decidono di entrare nella Nato saranno accolti a braccia aperte»

Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in conferenza stampa con la presidente dell'eurocamera Roberta Metsola.

10.10 - Mosca: «Sventato un attacco terroristico in Crimea»

Un ex marine ucraino è stato arrestato a Sinferopoli, in Crimea, per aver pianificato un attentato in un centro commerciale: lo ha fatto sapere il Servizio Federale di Sicurezza (FSB) russo in un comunicato.    

«Un residente locale nato nel 1988, ex marine delle forze armate ucraine e seguace del neonazismo, è stato arrestato per aver pianificato un incendio doloso e un'esplosione in un centro commerciale di Sinferopoli su ordine dei nazionalisti del battaglione Azov», si legge nel comunicato di FSB. A casa dell'uomo sono stati trovati un dispositivo incendiario, materiale esplosivo, libri e simboli estremisti, sempre secondo l'organismo di intelligence. L'uomo è stato accusato di complotto finalizzato a un attacco terroristico e di approvvigionamento illegale, consegna, vendita, possesso, trasporto, invio o trasporto di dispositivi o sostanze esplosive. 

7.45 - Kherson adotterà il rublo

La città di Kherson, nel sud dell'Ucraina, che la Russia sostiene di aver preso sotto il proprio controllo, passerà all'uso del rublo, la moneta russa, dal primo maggio. Lo riporta l'agenzia statale russa Ria Novosti citata dalla Bbc. Il vice presidente dell'amministrazion emilitare e civile della regione, Kirill Stremousov, ha detto a Ria Novosti che il passaggio richiederà un periodo di 4 mesi, durante il quale saranno in circolazione sia il rublo che la grivnia ucraina. Dopo questo periodo la regione farà il passaggio totale all'uso della moneta russa, ha aggiunto.

6.30 - Ue si prepara al sesto pacchetti di sanzioni

L'Unione europea prepara un sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia per l'invasione dell'Ucraina, da varare in settimana che includerà anche lo stop, graduale, al petrolio russo.

5.20 - Usa: «Russi hanno giustiziato cittadini ucraini a Donetsk»

Gli Stati Uniti hanno ricevuto informazioni definite "credibili" sul fatto che un'unità militare russa avrebbe giustiziato cittadini ucraini che avrebbero voluto arrendersi nei pressi di Donetsk, in Donbass. È quanto ha detto all'Onu l'ambasciatrice generale per la Giustizia penale, Beth Van Schaack, riportata dalla Cnn.

4.00 - Oggi discorso di Biden su sostegno agli ucraini

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden parlerà oggi alle 10.45 ora locale (le 16.45 in Italia) del «sostegno agli ucraini nella difesa del loro paese e della loro libertà contro la brutale guerra della Russia». Lo riferisce la Casa Bianca.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top