Bimbo morì soffocato da cassettiera: da Ikea 46 milioni di risarcimento

Il fatto risale al 2017: Jozef Dudek, un bimbo californiano di 2 anni, rimase schiacciato sotto i cassetti del mobile di oltre 30 chili che gli era caduto addosso

7
di Redazione
7 gennaio 2020
15:51

L'Ikea ha concordato il pagamento di un risarcimento di 46 milioni di dollari ai genitori di un bambino di 2 anni, Jozef Dudek, morto soffocato nel 2017 in California dopo che una cassettiera del modello Malm prodotta dalla società gli era caduta addosso.

L'accordo è stato annunciato dall'avvocato dei genitori del piccolo ed è stato confermato da un portavoce del colosso svedese. Nel 2016 l'Ikea aveva già concordato il pagamento di 50 milioni di dollari a conclusione di una causa comune intentata dalle famiglie di altri tre bambini morti nello stesso modo: Camden Ellis e Curren Collas, entrambi di 2 anni, e Ted McGee, di 23 mesi.

I genitori di Jozef, devastati dalla perdita del figlio, hanno annunciato che doneranno un milione di dollari del risarcimento a organizzazioni che si battono per proteggere i bambini da prodotti pericolosi. 

La vicenda

Il 24 maggio 2017, a Buena Park in California, il signor Dudek trovò il figlio bloccato sotto i cassetti del mobile di oltre 30 chili che gli era caduto addosso. Il bambino è morto lo stesso giorno per asfissia causata dalla compressione meccanica del collo.

I Dudek avevano fatto causa al colosso svedese nel 2017 al tribunale statale della Pennsylvania, dove ha sede il quartier generale nordamericano di Ikea, sostenendo che il produttore di mobili sapeva che la sua linea di cassettiere Malm era incline a ribaltamenti e non era riuscita ad avvertire i clienti del design instabile.

La nota di Ikea

«Sebbene nessun accordo possa modificare i tragici eventi che ci hanno portato qui, per il bene della famiglia e di tutti coloro che sono coinvolti siamo grati che questa causa sia giunta a conclusione», ha affermato Ikea in una nota, riportata dal Washington Post. «Rimaniamo impegnati a lavorare in modo proattivo e collaborativo per affrontare l’importantissimo problema della sicurezza domestica».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio