Vaccini Covid, Magrini (Aifa): «CureVac a fine maggio, possibile via libera a giugno per Sputnik»

Su AstraZeneca e J&J il direttore generale dell'Agenzia Italiana del Farmaco ha inoltre dichiarato: «Eventi di tale rarità che siamo ai limiti della capacità per verificarli»

33
di Redazione
21 aprile 2021
19:15
Magrini (Aifa)
Magrini (Aifa)

Sul vaccino Curevac «siamo a buon punto, per non dire ottimo. Pensiamo da qui a un mese, a fine maggio, di vederlo registrato in Europa e appena lo studio sarà concluso per metà maggio sarà poi rapidamente valutato dell'EMA». Lo ha detto Nicola Magrini, direttore generale dell'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) a Radio 24.

Rispetto invece al vaccino russo Sputnik, Magrini ha indicato un possibile via libera a giugno: «Io sono felice che ci sia un vaccino in più da valutare, Sputnik - ha sottolineato - ha in corso la cosiddetta rolling review. È stata posposta su loro richiesta la valutazione della qualità manufatturiera per fine maggio, primi di giugno. È una valutazione che è solo all'inizio, è verosimile che in giugno il dossier sia completo e sia valutabile da parte dell'EMA».


Riferendosi poi agli eventi avversi rari segnalati per i vaccini AstraZeneca e J&J, Magrini ha rilevato che «questo campanello di allarme così raro non si è mostrato per i due vaccini, Pfizer e Moderna, a mRna; di qui una maggiore, complessiva e totale sicurezza». Trattandosi di eventi «di tale rarità - ha aggiunto - siamo ai limiti della capacità di verificarli; questo secondo me è un dato che va sottolineato, è la prima volta che così rapidamente grazie ad un'osservazione clinica attenta ed a sistemi di monitoraggio così rapidi, l'evento avverso, benché atipico, è stato osservato così precocemente».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top