Vaccino anti-Covid, Arcuri: «La Pfizer è in ritardo ma stiamo accelerando»

Il commissario straordinario sul numero dei vaccinati: «Ci soddisfa, siamo secondi solo alla Germania». La Calabria tra le regioni con percentuali più basse in Italia

67
di Redazione
6 gennaio 2021
07:30

«La Pfizer ha qualche ritardo, qualche aggiustamento da fare come probabilmente è comprensibile. Si trova alle prese con una distribuzione molto complessa che riguarda tutti i paesi d'Europa. Sono convinto che anche loro potranno presto normalizzarsi e migliorare il servizio che fanno al nostro Paese».

Così al Tg1 il commissario straordinario per l'emergenza Covid, Domenico Arcuri, ha risposto alla domanda se fosse soddisfatto della fornitura della Pfizer.


Quanto all'andamento delle vaccinazioni in Italia, Arcuri ha sottolineato: «In questo momento in Italia sono state fatte 221.900 vaccinazioni, la giornata è ancora lunga e in molti luoghi del nostro Paese si vaccina fino a tarda serata. Io confido che potremmo arrivare, a fine giornata, ad almeno 235mila italiani vaccinati».

«È un numero che ci soddisfa - ha aggiunto - siamo secondi in Europa solo dopo la Germania. Riteniamo che questa accelerazione debba continuare se non ulteriormente incrementarsi».

Successivamente, secondo gli aggiornamenti forniti in tarda serata dagli uffici del commissario straordinario, sono risultate 247.544 le vaccinazioni eseguite in Italia ad oggi su un totale di 479.700. La Regione con la percentuale più alta è il Lazio, seguono la Toscana e il Veneto In fondo alla classifica ci sono la Lombardia, la Valle d'Aosta, la Sardegna e la Calabria. Più di 70 mila in un giorno, spiegano fonti di palazzo Chigi.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top