Emergenza Covid

Variante Omicron, von der Leyen (Ue): «Si diffonde a ritmo feroce. Potrebbe bucare i vaccini»

La presidente della Commissione Europea: «La priorità ora è guadagnare tempo riducendo il più possibile la diffusione della mutazione tramite tripla vaccinazione, mascherine e distanziamento»

11
di Redazione
17 dicembre 2021
09:40
La presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, foto ansa
La presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, foto ansa

«Anche se in questo momento combattiamo ancora contro la variante Delta» del covid, «sappiamo che la variante Omicron ci minaccia davvero. Si sta diffondendo ad un ritmo feroce e ha la potenzialità di 'bucare' i vaccini, almeno parzialmente». Lo sottolinea la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, in conferenza stampa a Bruxelles al termine del Consiglio Europeo. «I sistemi sanitari sono sotto pressione, il che è dovuto in parte al gran numero di pazienti non vaccinati. Quindi occorre aumentare la vaccinazione, includere i bambini sopra i 5 anni, fare le terze dosi e usare le misure preventive», rimarca.

La variante Omicron

Omicron, spiega, è una variante «difficile», che rappresenta una «sfida», ma ora «siamo in una posizione migliore» rispetto a un anno fa, grazie alla disponibilità di vaccini. Ora la priorità è «guadagnare tempo, riducendo il più possibile la diffusione della variante tramite la tripla vaccinazione, l'uso delle mascherine e del distanziamento».


Terza dose

La terza dose di vaccino anti-Covid, continua von der Leyen, «è raccomandata al più tardi sei mesi dopo» il completamento del primo ciclo vaccinale «e il certificato resterà valido per un periodo di grazia» di altri «tre mesi». La Commissione «presenterà un atto delegato che assicuri un approccio comune alle terze dosi e al periodo di validità del certificato», conclude.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top