BIMBA MORTA A LOCRI, ASSOLTA LA PEDIATRA DELL'OSPEDALE

Il medico prosciolto da ogni accusa "perché il fatto non sussiste". Delusa la famiglia della piccola

27 maggio 2014
00:00

LOCRI (RC) - Rito abbreviato ed assoluzione per Maria Teresa Sabatino, la pediatra dell'ospedale di Locri sotto processo con l'accusa di omicidio colposo. Lo ha deciso il giudice delle udienze preliminari del Tribunale di Locri. La vicenda risale all'estate del 2009. La piccola Sara Sarti, 4 anni, era in vacanza dai nonni a Casignana nel reggino, paese d'origine della madre della bambina. Dopo aver accusato un malore la bimba era stata portata in ospedale. Una visita e poi la decisione di dimettere la piccola. La bambina viene riportata casa su referto della dottoressa Sabatino. Il giorno dopo nuovo malore e nuovo ricovero in ospedale. Dopo poche ore il decesso. La famiglia ha sporto denuncia. L'autopsia ha stabilito che la morte è stata causata da uno choc settico. Le indagini hanno portato all'iscrizione nel registro degli indagati di tre medici dell'ospedale di Locri. Insieme alla pediatra furono coinvolti nell'inchiesta due medici del pronto soccorso, Antonio Muscari e Vincenzo Speranza. Rito abbreviato davanti al gup per la Sabatino che ha deciso l'assoluzione. Processo con il rito ordinario, invece, per gli altri due medici che torneranno davanti al giudice ad ottobre. "Somno amareggiato" il commento del padre di Sara presente in aula alla lettura della sentenza.    

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top