ESTORCE DENARO AI GENITORI PER GIOCARE ALLE SLOT MACHINE: ALLONTANATO DALLA FAMIGLIA

Un giovane di Lamezia Terme denunciato per lesioni e allontanato da casa. Il provvedimento è stato adottato dal Gip del Tribunale dopo numerosi episodi violenti ai danni dei genitori

28 maggio 2014
00:00

LAMEZIA TERME  - Malmenava i genitori per estorcere loro denaro da giocare alle slot machine. Con questa motivazione agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Lamezia Terme ha dato esecuzione, alla misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare a carico di D.C.B., 25 anni, responsabile di estorsione e lesioni ai danni dei genitori.

 


Recidivo. La misura richiesta dal pm Domenico Galletta ed emessa dal Gip Barbara Borelli  e' stata considerata necessaria per i numerosi episodi violenti posti in essere dal giovane a danno dei genitori. Il giovane, disoccupato e dedito al gioco d'azzardo, con precedenti di polizia in materia di stupefacenti, teneva sistematicamente condotte violente, cagionando lesioni ai genitori che si erano dovuti recare al pronto soccorso per farsi curare. In un'occasione il giovane aveva chiuso la madre a chiave in una stanza, minacciando di lasciarla reclusa se non gli avesse consegnato la somma di denaro richiesta.

 

La denuncia dei genitori. Dopo alcuni interventi delle Volanti , i due genitori stanchi di subire tanta violenza hanno deciso, dopo l'ennesima lite, di denunciarne la sua condotta alla Polizia. Avviate le indagini del caso il giovane e' stato quindi denunciato alla locale Procura della Repubblica che, valutato il pericolo di reiterazione del reato e le condotte violente, ha chiesto al Gip la misura cautelare dell'allontanamento dalla casa dei genitori.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top