Arresto Idà, Lega Rosarno: «Da tempo chiedevamo controllo del territorio»

Il gruppo consiliare leghista sul terremoto giudiziario che si è abbattuto sul comune: «Ne prendiamo atto, augurandoci comunque che gli indagati possano dimostrare la loro eventuale innocenza»

5
di Redazione
18 gennaio 2021
14:08

«Il Gruppo Consiliare della Lega prende atto degli accadimenti giudiziari che hanno sconvolto la città di Rosarno e sostiene con forza l’azione di bonifica della Magistratura e delle Forze dell’Ordine che stanno portando avanti una lotta serrata alla criminalità organizzata ed agli intrecci politico-affaristici». Così in una nota i consiglieri di minoranza Giacomo Francesco Saccomanno, Enzo Cusato, Alex Gioffrè e Giusy Zungri, dopo l'arresto del sindaco Giuseppe Idà e del consigliere comunale Domenico Scriva.

«Ripetutamente la Lega ha chiesto alle Istituzioni - aggiungono - un controllo costante e continuo del territorio per evitare che vi possano essere situazioni di grave infiltrazione della ‘ndrangheta nel sistema di gestione della cosa pubblica. Un ringraziamento sentito ai Procuratori dottor Giovanni Bombardieri e Gaetano Paci ed a tutte le Forze dell’Ordine che hanno condotto le indagini ed hanno consentito l’emissione dell’odierno provvedimento. Si augura, comunque - è la conclusione-, che gli indagati possano celermente dimostrare l’eventuale loro innocenza e riprendere un percorso di vita normale».


guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio