Autorità portuale Gioia Tauro, Paris (Udc): «Il Presidente sia Agostinelli»

Il consigliere regionale dell'Unione di centro sprona 5 Stelle e Partito democratico a trovare la quadra sul nome del commissario uscente

9
25 maggio 2020
13:22
Il consigliere regionale Nicola Paris
Il consigliere regionale Nicola Paris

«Sono stati quattro lunghi ed intensi anni di lavoro da parte del commissario Andrea Agostinelli che hanno sicuramente segnato in maniera positiva il porto di Gioia Tauro e confermarlo alla guida dell’Autorità portuale vuol dire continuare quel percorso di sviluppo e crescita intrapreso da un professionista che, con i fatti, ha dimostrato e reso possibile la ripresa dell’attività di una delle infrastrutture più strategiche della Calabria e del Paese intero». Lo ha dichiarato Nicola Paris, consigliere regionale dell'Udc in merito alla nomina del nuovo presidente dell'Autorità di sistema della Calabria. Nei giorni scorsi alcuni parlamentari 5 Stelle e una ventina di portuali hanno manifestato il loro sostegno a Andrea Agostinelli, l'ammiraglio della Capitaneria di Porto che da quattro anni guida da commissario l'Autorità portuale di Gioia Tauro.

 

«Il Commissario Agostinelli ha dimostrato infatti - scrive Paris - una profonda dedizione e competenza tecnica per un settore difficile da gestire ma che, finalmente, ha trovato la persona giusta per un cambio di rotta. Sono i numeri registrati durante il suo mandato a testimoniare l’incremento dei traffici e la ripresa dell’attività portuale di Gioia Tauro e non sbagliamo a dire che grazie al suo meticoloso lavoro, intuito e progettualità sia proprio l’ammiraglio ad essere l’artefice del rilancio dello scalo. Adesso, il Governo non deve compiere l’errore ed interrompere un lavoro che ancora non è finito».

 

«Il Movimento 5 Stelle e il Partito democratico - sottolinea il consigliere regionale - devono mettere da parte le proprie beghe perché a rimetterci sarebbe una Regione che, adesso, più che mai ha necessità di uomini competenti. Non riconfermare l’ammiraglio vorrebbe dire bloccare quel percorso virtuoso realizzato con grandi sacrifici. Il porto di Gioia Tauro ha segnato una inversione di tendenza nelle attività e grazie all’illuminata politica di gestione dell’ammiraglio, sono stati garantiti i livelli occupazionali per i dipendenti da sempre preoccupati per il loro futuro».

 

«Insieme alla Governatrice Jole Santelli - ha concluso Paris - che ha dimostrato sin dal suo insediamento un impegno serio e preciso per il porto di Gioia Tauro, dobbiamo lavorare per fare di Gioia Tauro una infrastruttura di rilievo internazionale tecnologicamente all’avanguardia e solo puntando sugli uomini giusti forse, riusciremo finalmente a realizzare uno dei sogni più belli per la Calabria».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio