Diritto di famiglia, a Corigliano Rossano un confronto su nuovo Tribunale unico

L’evento formativo sarà ospitato nella sala consiliare di Piazza Santi Anargiri i prossimi venerdì 12 e sabato 13 novembre

2
di Redazione
10 novembre 2021
19:49

Diritto di famiglia, l’accentramento della materia nel nuovo Tribunale per le persone, per i minorenni e per le famiglie, in sostituzione del tribunale per i minorenni rappresenta una svolta epocale. Il nuovo Tribunale unico della famiglia avrà una duplice articolazione: circondariale presso ogni tribunale e distrettuale presso le corti d’appello. Con la sua istituzione verrà introdotto un rito unificato applicabile a tutti i procedimenti relativi allo stato delle persone, ai minorenni e alle famiglie, attualmente attribuiti al tribunale ordinario, al tribunale per i minorenni e al giudice tutelare.

A sottolineare la portata storica della riforma è Odette Carignola, presidente della sezione di Rossano – Castrovillari dell’Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia (Ondif) tra i partner del convegno di studi “La nuova stagione di riforme sulla giustizia civile: quali prospettive?” promosso dall’Ordine degli avvocati di Castrovillari ed in programma per i prossimi venerdì 12 e sabato 13 a Corigliano Rossano. L’evento formativo sarà ospitato nella sala consiliare di Piazza Santi Anargiri, nel centro storico di Rossano.


“Il tribunale della famiglia – luci ed ombre”.  È, questo, in particolare, il tema della tavola rotonda al centro della seconda sessione in programma per le ore 9 di sabato 13 novembre che coordinata dalla Presidente Carignola, darà l’opportunità di scandagliare il progetto di riforma con il contributo anche di coloro che non sono per niente d’accordo; tra questi, i magistrati che operano presso il Tribunale per i Minorenni, fortemente critici.

All’evento parteciperà anche Francesco Paolo Luiso, presidente dell’omonima commissione ministeriale voluta dal ministro della Giustizia Marta Cartabia e che ha già presentato proposte emendative all’originario disegno di legge, già approvato al Senato nello scorso mese di settembre ed attualmente all’esame della Commissione Giustizia della Camera. L’obiettivo delle proposte e degli interventi in materia di processo civile e di strumenti alternativi è quello di ridurre i tempi dei processi ed ottenere una migliore efficienza dell’amministrazione della giustizia.

Sul tema del Tribunale della Famiglia interverranno insieme a Luiso, la presidente nazionale CamMino Maria Giovanna Ruo, il presidente del Tribunale per i Minorenni di Bari Riccardo Greco, il presidente del tribunale di Castrovillari Massimo Lento, la presidente del Tribunale per i Minorenni di Catanzaro Teresa Chiodo ed il sostituto procuratore presso il Tribunale per i Minorenni di Catanzaro Michele Sessa. Le conclusioni sono affidate alla senatrice Fiammetta Modena, componente della 2a Commissione Giustizia del Senato. Il corso è accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Castrovillari con l’attribuzione di crediti formativi, esclusivamente per i partecipanti in presenza. Sarà possibile seguire i lavori del convegno in diretta streaming.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top