Vibo, Tiziana De Nardo lascia il movimento Italia del Meridione

Si dimette il commissario provinciale di Idm a Vibo Valentia. Ecco la lettera in cui spiega i motivi

6 ottobre 2021
12:56

Una lunga lettera per annunciare le dimissioni dal movimento Italia del Meridione. È quella scritta dal commissario provinciale di Italia del Meridione a Vibo Valentia  Tiziana De Nardo e inoltrata al segretario federale Orlandino Greco, al segretario regionale Filippelli  e al vice segretario regionale Rita de Lorenzo

La lettera

«Carissimi,


si sono concluse le elezioni politiche regionali e il risultato che abbiamo ottenuto ha contribuito a decretare la vittoria del presidente Roberto Occhiuto e della coalizione tutta della quale abbiamo fatto parte, in termini di rappresentanza all’interno delle liste di Forza Italia e Forza Azzurri.
I cittadini hanno votato,  seppur con una percentuale di astensionismo significativo, sentore di un malessere nazionale riguardante il poco trasporto ed amore per la politica, che dal canto suo troppe volte delude.

Probabilmente la stessa delusione che si prova quando si intuisce di non far parte di una programmazione Politica di Territorio, bensì di essere un'arma per arrivare ad obiettivi prevalentemente personalistici, in mano a chi talvolta la utilizza come un cecchino, del quale unico interesse è di colpire per poi insediarsi in un sistema. Ma il cecchino per scelta è un uomo che ha deciso di fare nella propria vita una professione che gli permette di sostentarsi e quindi di vivere secondo il proprio codice etico. Ma in politica non si può vivere di sostentamenti ma bisogna vivere e creare le condizioni per elevarsi e trasmettere agli altri ciò che di buono si ha nel proprio animo e professionalmente, mettendolo a disposizione degli altri tutti.

Solo creando rapporti interpersonali, umani e quanto altro si può pensare di poter fare politica o comunque darsi a questa missione ed apportare linfa.

La programmazione territoriale e la programmazione politica sono le vere armi che abbiamo per poter combattere questo gap che ormai da anni accompagna molti movimenti politici. Per fare tutto questo servono dinamismo ed energie, qualità che oggi mi sento di avere, che mi sono riconosciute già da tempo, ma che non credo vengano apprezzate abbastanza all’interno di questo Movimento che mi ha vista protagonista attiva fino allo scorso lunedì 4 ottobre. 

L’amarezza, o comunque preferisco pensare in termini positivi, e, dire che l’Orgoglio nasce dalla consapevolezza di aver arricchito in termini umani e numerici  il Movimento stesso, prova ne è inconfutabile l’entrata dei vari Commissari Cittadini  della Provincia di Vibo, di qualche commissario della provincia di Cosenza e della stessa vice segretaria l’architetto Rita De Lorenzo, alla quale mi lega un amicizia quasi trentennale. Nuovi orizzonti politici di entrata al movimento si erano aperti nella provincia catanzarese tirrenica, ma gli stessi attenderanno le mie nuove determinazioni di scelte, dettate da un periodo di riflessione.

Molti hanno letto, nel mio messaggio politico di ringraziamento verso gli elettori una dichiarazione d’amore politico verso il Presidente Roberto Occhiuto,

Io rispondo dicendo; che in politica così come nella vita privata non ho mai avuto bisogno di corteggiare nessuno, ma al contrario sono stata sempre corteggiata.

È anche vero però che con nessun altro leader, oltre Roberto Occhiuto presidente(ed inserita alla fine ovvero nei tempi supplementari) avrei messo in gioco il mio nome, così come difficilmente avrei accettato la candidatura prestata ad altre liste della coalizione, che non mi appartengono come “Forma mentis Culturale”. Poi se la mia abnegazione verso il Movimento, il mio sacrificio con la candidatura, non largamente prevista per tempo ha sviscerato delle mancanze negli assetti dello stesso ne dobbiamo, anzi a questo punto ne dovreste in qualche modo prendere atto Tutti .

Ribadisco dovreste, perché rassegno il mio mandato da Commissario Provinciale Vibonese del Movimento Italia del Meridione e tutti gli altri ruoli da me ricoperti, nello stesso, ma non prima di ringraziare tutti gli amici che ne fanno parte e con militanza e dedizione apportano un grande contributo.

Ringraziare l’onorevole Filippelli per l’umanità e la signorilità che lo contraddistinguono in politica e nel privato. Ringrazio l’amica Rita De Lorenzo per il supporto, anche reciproco e per la vicinanza di Viaggio Politico. Ringrazio tutti i dirigenti regionali e provinciali del Movimento, IdM. Un ringraziamento fortissimo al mio gruppo, al gruppo della provincia di Vibo Valentia che più di un gruppo politico ha incarnato il valore della “competenza e dell’amicizia “ della Lealtà e dell’Affidabilità.

Infine ringrazio l’amico Orlandino Greco per avermi permesso di vivere bei momenti di crescita politica ed umana …Ma mi sento di dargli un Consiglio ; Se si ha l’ardire di essere un leader di un Movimento Politico di matrice federale su scala inter regionale bisogna ricordarsi che un buon capitano lascia per ultimo una nave,  se dovesse palesarsi un pericolo,quantomeno cerca di trarre in salvo o proteggere  i propri passeggeri ed il proprio equipaggio, non di darli in pasto agli squali in attesa di rinforzi per la propria sopravvivenza.

Vi ho voluto e Vi Voglio bene, Un grande abbraccio a tutti. Ci ritroveremo sui palcoscenici della politica attiva e fatta di sentimenti  e “Passione per i Sogni Concreti”»

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top