«Disporre misure urgenti per il rientro dei calabresi»: Aieta presenta una mozione

Il consigliere regionale chiede alla presidente che si intervenga subito di tutti i corregionali bloccati al Nord

412
20 aprile 2020
12:37
Giuseppe Aieta
Giuseppe Aieta

«Disporre misure necessarie  e urgenti al fine di consentire, nel rispetto di tutti gli obblighi di sicurezza e di prevenzione, l’immediato rientro di tutti i cittadini calabresi rimasti bloccati nelle Regioni del Nord».

Lo prevede una mozione del consigliere regionale Giuseppe Aieta, capogruppo de “Democratici Progressisti”, mozione indirizzata alla Giunta regionale e al presidente della Regione, Jole Santelli.

Nella mozione di Aieta si ricorda che con l’ordinanza regionale del 22 marzo 2020, «al fine di evitare rientri ‘scellerati e non autorizzati’, è stato disposto il divieto di spostamento delle persone fisiche in entrata e uscita dal territorio regionali. Con l’emanazione di questa ordinanza, posta sicuramente nell’intento positivo di tutelare la regione dal propagarsi del contagio, non si è tuttavia tenuto conto che nelle Regioni del Nord sono rimasti oltre 30.000 cittadini calabresi che a oggi non possono rientrare se non violando la misura restrittiva.

 

LEGGI ANCHE: Calabresi fuorisede, Minasi (Lega): «Regione al lavoro per farli ritornare»

 L’impossibilità di rientrare – riporta l’atto del capogruppo dei ‘Democratici Progressisti’ – sta causando gravissimi disagi e problemi, soprattutto agli studenti fuori sede che si trovano con entrate pari a zero nella situazione di non poter adempiere ai contratti di locazione e al sostentamento, e con gravi ripercussioni anche psicologiche derivanti dalla certezza di non farcela e con gravi ripercussioni anche per tutte le famiglie che oggi si trovano nell’impossibilità di poterli aiutare».

 

Dopo aver ricordato i «molteplici appelli e petizioni con cui si sta chiedendo alla Regione Calabria di intervenire concretamente, e che è compito della politica, attraverso canali di soccorso, intervenire»,  la mozione di Aieta evidenzia che «occorre porre rimedio alla lacuna normativa, di fatto esistente, sia a livello nazionale che regionale, autorizzando rientri soprattutto in favore degli studenti fuori sede», ritenendo «necessario che la Regione, anche con uno specifico intervento normativo, disponga immediatamente il rientro di tutti i cittadini calabresi che ne facciano richiesta, sempre nel rispetto degli obblighi di sicurezza e prevenzione previsti dalla legge».


Da qui la mozione predisposta da Aieta, mozione con cui – si legge nell’atto - il Consiglio regionale «impegna la Giunta regionale e il presidente Santelli affinché vengano adottate misure necessarie  e urgenti al fine di consentire, nel rispetto di tutti gli obblighi di sicurezza e di prevenzione, l’immediato rientro di tutti i cittadini calabresi rimasti bloccati nelle Regioni del Nord, e conseguentemente vengano disposte misure volte a garantire il ricongiungimento familiare».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio