Alaco: i cinque stelle chiedono vertice in prefettura

In seguito all'inchiesta 'Acqua Sporca 2' riguardante la potabilità delle acque del bacino dell'Alaco, i deputati del M5S chiedono un tavolo urgente ai prefetti di Catanzaro, Vibo e Reggio

di Redazione
11 febbraio 2015
15:53

"Urge immediata convocazione presso la Prefettura di Catanzaro di un tavolo istituzionale sulla potabilità delle acque dell'Alaco".Lo dicono i parlamentari M5S Dalila Nesci, Federica Dieni e Paolo Parentela, che in proposito hanno inviato una lettera ai prefetti di Catanzaro, Vibo Valentia e Reggio Calabria, in seguito agli sviluppi dell'inchiesta Acqua sporca 2 sulla rete idrica dell'Alaco, che ha portato a perquisizioni nella Regione Calabria e a nuovi avvisi di garanzia.

"Dall'indagine – continuano i deputati – emergerebbe che l'acqua dell'invaso non sarebbe idonea al consumo umano. È necessario che anche il governatore Mario Oliverio, al quale per opportuna conoscenza abbiamo indirizzato la missiva, partecipi al tavolo istituzionale da noi proposto, che speriamo i prefetti vogliano fissare al più presto"

Concludono Nesci, Dieni e Parentela: "Il Movimento cinque stelle denunciò da subito le irregolarità sull'Alaco e i rischi per la salute e l'ambiente, anche tramite interrogazioni parlamentari e altre richieste alle prefetture. Adesso le istituzioni devono risposte certe alla popolazione, senza perdere un solo minuto".

 


COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio