L’assessore Catalfamo indagata si difende: «Ho sempre agito in trasparenza»

E sulle dimissioni chieste dal Movimento 5 stelle precisa: «Azione scorretta quella dei pentastallati. Sono certa di aver operato sempre nell'ambito della legalità»

di Redazione
13 luglio 2020
13:44
Regione, l’assessore Catalfamo
Regione, l’assessore Catalfamo

A margine di una conferenza stampa alla Cittadella regionale di Catanzaro, l'assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Domenica Catalfamo, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha commentato la richiesta delle sue dimissioni fatta dai parlamentari calabresi del Movimento 5 stelle dopo che si é appreso che è indagata per concorso esterno in associazione mafiosa in un'inchiesta della Dda di Reggio Calabria. «Rispondo - ha detto l'assessore - con la mia attività, con il mio lavoro e la mia serietà. Forse sono un pò presuntuosa, ma tra le cose di cui posso essere certa ci sono la mia trasparenza, la mia correttezza e l'aver operato sempre nell'ambito della legalità. Mi colpisce molto l'azione dei Cinquestelle, specie quando è una azione individuale, che non è corretto forse che si faccia, ma non devo essere io a dirlo».

 

«Da parte mia - ha aggiunto Catalfamo - non c'è certo la serenità, perché purtroppo quella si fa presto a perderla, ma c'é la tranquillità di aver sempre agito, in vent'anni di gestione dei lavori pubblici, in assoluta trasparenza, come spero di poter presto dimostrare».

 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio