Comuni sciolti per mafia, a Briatico e Limbadi tornano i sindaci: eletti Vallone e Mercuri

Dopo lo scioglimento dei consigli comunali per infiltrazioni mafiose, i due enti pronti a ripartire con rinnovate formazioni amministrative. I risultati delle urne 

49
di Redazione
22 settembre 2020
16:02
Lidio Vallone e Pantaleone Mercuri
Lidio Vallone e Pantaleone Mercuri

Ritorna la figura di sindaco nei Comuni di Briatico e Limbadi. Dopo lo scioglimento dei consigli comunali per infiltrazioni mafiose, nei due enti si ristabilisce la democrazia. In particolare, a Briatico è stato eletto primo cittadino Lidio Vallone, a Limbadi, Pantaleone Mercuri.

Vallone eletto primo cittadino

Lidio Vallone è il nuovo sindaco di Briatico. La sua lista “Briatico per sempre” ha la meglio sulla lista “Briatico nel cuore” che candidava a sindaco Costantino Massara. È di 575 voti lo scarto fra la lista di Vallone e quella di Massara. Lidio Vallone, da sempre nei socialisti e già assessore provinciale, vince in tutte le sezioni ed anche a San Leo di Briatico, paese di origine del suo avversario Costantino Massara. In totale Lidio Vallone e la sua lista ottengono 1.419 preferenze (62,70%), mentre i voti per Costantino Massara si fermano a 844 (37,30%).

 

 Il Comune di Briatico usciva da un commissariamento per infiltrazioni mafiose e nell’ultima amministrazione uscente, Costantino Massara aveva rivestito il ruolo di assessore. Era già stato sindaco nel 2001 ma nel 2003 l’amministrazione dallo stesso diretta era stata sciolta per infiltrazioni mafiose. Queste le prime dichiarazioni a caldo di Lidio Vallone: «Era difficile rimuovere soprattutto le incrostazioni del passato a Briatico capoluogo, ma la gente ha creduto in noi e mi ha concesso un’apertura di credito grandissima». Otto i seggi in Consiglio comunale alla maggioranza, 4 alla minoranza. I votanti sono stati 2.263. Le schede nulle sono state 61, quelle bianche 20, nessuna contestata.

Mercuri sindaco di Limbadi

Pantaleone Mercuri è il nuovo sindaco di Limbadi con la lista “Risorgi Limbadi”. Mercuri ha staccato in quasi ogni sezione la lista “Limbadi Libera e democratica” con candidata a sindaco Rosalba Sesto. La lista di Mercuri si attesta al 61,81% (1.230 voti), mentre quella della Sesto si ferma al 38,19%  (760 voti). Il dato definitivo di Caroni vede la lista di Mercuri attestarsi con 210 voti contro i 133 della lista della Sesto. A Mandaradoni (dato definitivo) la lista di Mercuri supera quella della Sesto (93 voti contro 84). A Motta Filocastro (dato definitivo) 98 voti per Mercuri e 36 per la Sesto, mentre a San Nicola de Legistis la lista di Mercuri ottiene 66 voti contro i 47 della Sesto. A Limbadi 2 vince Mercuri con 400 voti contro i 237 della Sesto, a Limbadi 1 Mercuri ottiene 366 preferenze contro i 223 della Sesto. Il Comune di Limbadi esce da un commissariamento per infiltrazioni mafiose. La maggioranza ottiene 8 seggi in Consiglio comunale, la minoranza 4.

 

LEGGI ANCHE: Elezioni comunali Calabria 2020 - LIVE

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio