Coronavirus Calabria, ecco la proposta della Lega per una fase 2 soft immediata

Si partirebbe il 27 aprile con riaperture limitate. Una successiva fase più allargata invece sarebbe prevista per il 4 maggio

86
di Redazione
20 aprile 2020
14:14

La Lega Calabria e il Coordinamento degli Enti Locali, per tramite dell’assessore Spirli, dopo essersi confrontata con le associazioni di categoria ha presentato una proposta di ordinanza alla presidente della Regione Calabria per una Fase 2 relativa al commercio e all’artigianato, oltre che per i lavori di edilizia pubblica. 
 
«La ripartenza limitata nella nostra proposta, - si legge in una nota - è strutturata in due fasi: una fase di riapertura limitata per il 27 aprile, e una  successiva fase, più allargata, per il 4 maggio.
 

La proposta

Dal 27 Aprile - Fase 2 "soft" 
 
  • Concedere la riapertura di pizzerie, ristoranti, pasticcerie e gelaterie artigianali, limitatamente alla vendita tramite asporto (e non solo con consegna a domicilio);
  • Concedere il permesso di potersi recare presso i propri laboratori agli artigiani, al fine di permettere loro di riattivare commesse rimaste in sospeso;

  • Concedere il permesso per effettuare lavori di edilizia pubblica nei Comuni.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio