Caos Commissioni, il centrosinistra fornisce i nomi ma è giallo su Flora Sculco

Il capogruppo del Pd Bevacqua manda i nomi dei componenti per i vari organismi ma sulla commissione Bilancio "toglie" la vicepresidenza alla rappresentante dei Dp che però non ha nessuna intenzione di dimettersi

4
di Riccardo Tripepi
16 luglio 2020
16:43
Sculco e Bevacqua
Sculco e Bevacqua

Ancora bufera sulle Commissioni in Consiglio. Il centrosinistra dopo il parere espresso dalla giunta per il regolamento in ordine alle modalità adottate dal centrodestra per l’elezione delle presidenze, ha finalmente dato fornito i nomi dei componenti per i relativi organismi.

Almeno così riferisce il capogruppo del Pd Domenico Bevacqua attraverso una nota stampa alla quale viene allegato l’elenco completo di componenti e vicepresidenti. Con una sorpresa” per quel che attiene la Commissione Bilancio. Al momento della contestata elezione in Consiglio dei vicepresidenti di minoranza, effettuata dal centrodestra perché l’opposizione aveva abbandonato l’Aula, era stata eletta Flora Sculco (Dp). Proprio Sculco, successivamente, aveva rifiutato di presentare le proprie dimissioni dalla carica come avevano fatti gli altri colleghi del centrosinistra. Al momento, dunque, rimane la vicepresidente eletta. E, a quanto risulta, non ha nessuna intenzione di fare alcun passo indietro.

Pertanto l’elenco fornito agli Uffici potrebbe lasciare il tempo che trova almeno per questa posizione e fino a quando Flora Sculco non dovesse rassegnare le proprie dimissioni.

La dichiarazione di Bevacqua

«In nome e per conto della minoranza consiliare, ho appena inviato al Presidente del Consiglio regionale i nominativi designati per la rappresentanza delle opposizioni all’interno Commissioni consiliari». È quanto dichiara il Capogruppo Pd in Consiglio regionale, Domenico Bevacqua, il quale aggiunge: «Come ribadito nella missiva, tale comunicazione rappresenta esclusivamente un atto di responsabilità inteso a superare lo stallo dell’Assemblea legislativa, ma non sana lo strappo politico-istituzionale consumato dalla maggioranza, allorché ha proceduto in solitudine non solo alle elezioni dei presidenti delle varie commissioni, ma anche alle designazioni relative alle vice presidenze. Così come resta integro il vulnus operato da una maggioranza che, appropriandosi della Commissione di Vigilanza, produce la coincidenza di controllato e controllore».

Il prospetto dei componenti designati

I-Affari istituzionali, affari generali e normativa elettorale: Vicepresidenza: Aieta Giuseppe; Componente: Notarangelo Libero

II-Bilancio, programmazione economica e attività produttive, affari dell’Unione europea e relazioni con l’estero: Vicepresidenza: Domenico Bevacqua; Componente: Flora Sculco

III-Sanità, Attività sociali, culturali e formative: Vicepresidenza: Libero Notarangelo; Componente: Francesco Pitaro

IV-Assetto e utilizzazione del territorio e protezione dell’ambiente: Vicepresidenza: Anastasi Marcello; Componente: Pitaro Francesco

V-Riforme: Vicepresidenza: Sculco Flora; Componente: Anastasi Marcello

VI-Agricoltura e foreste, Consorzi di bonifica, Turismo, Commercio, Risorse naturali, Sport e Politiche giovanili: Vicepresidenza: Tassone Luigi; Componente: Aieta Giuseppe

Commissione consiliare contro il fenomeno della 'ndrangheta, della corruzione e dell'illegalità: Vicepresidenza: Di Natale Graziano; Componente: Sculco Flora

Commissione speciale di vigilanza: Vicepresidenza: Guccione Carlo; Componente: Di Natale Graziano.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio