Candidatura leghista alle provinciali di Cosenza, il partito precisa

Nota dei dirigenti salviniani: «Era stato negato il consenso a presentarsi in liste riconducibili ad altre formazioni politiche»

51
di Salvatore Bruno
4 febbraio 2019
16:45
Lega
Lega

La candidatura al consiglio provinciale di Cosenza del leghista Vincenzo Granata, nella lista di Luca Morrone Noi con la Provincia, non è condivisa dai vertici locali del partito di Salvini. In una nota congiunta il segretario provinciale Bernardo Spadafora ed il coordinatore cittadino di Cosenza Gianfranco Bonofiglio precisano che la Lega ha scelto di non partecipare con il proprio simbolo alla competizione elettorale, concedendo tuttavia un'autonomia di scelta ai militanti, ma con precise prescrizioni. «In assenza, per scelta strategica, di nostri accordi ufficiali, è stato dato diniego ai nostri consiglieri, con l'assenso unanime degli stessi – si legge nel comunicato - di candidarsi in liste con altri partiti o con liste civiche collegate a personaggi riconducibili ad altre formazioni politiche». Nella circostanza, Luca Morrone è riconducibile alla corrente di Raffaele Fitto del movimento sovranista in cui sta convergendo anche Fratelli d’Italia. D’altra parte, e non poteva essere altrimenti, le sei liste di candidati sono tutte espressione di precisi apparati politici.

 

LEGGI ANCHE: Provinciali di Cosenza, ecco tutte le liste e i candidati

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio