Catanzaro, gli auguri della Giunta comunale a studenti e insegnanti nel primo giorno di scuola

Il sindaco Nicola Fiorita manda un videomessaggio al mondo scolastico cittadino, mentre la sua vice Giusi Iemma dopo aver accompagnato il figlio alla Casalinuovo ha parlato ad alunni e docenti di una delle storiche scuole catanzaresi 

2
di Danilo Colacino
14 settembre 2022
15:03
Il vicesindaco Giusi Iemma al Galluppi
Il vicesindaco Giusi Iemma al Galluppi

Mattinata intensa per l'amministrazione comunale di Catanzaro in occasione del primo giorno di scuola, naturalmente anche scattato oggi anche in cima ai Tre Colli. Dove il sindaco Nicola Fiorita ha affidato a un video, in cui si è detto molto emozionato per l'occasione, un saluto e un incoraggiamento a studenti, insegnanti e lavoratori del settore di ogni ordine e grado, mutuando il titolo di un libro di Gianni Rodari (un testo regalato dalla moglie alla loro figlia, ancora piccola).

Il riferimento è a una Scuola grande come il mondo, tramutato da Fiorita in una scuola grande come la città. Senza dimenticare quanto affermato sull'idea di «istituire un assessorato alla Conoscenza in luogo di quello, più formale e burocratico, alla Pubblica istruzione in grado di abbracciare tutte le varie fasi del percorso didattico: dalle elementari fino all'Università. Una sorta di circolo virtuoso della diffusione del sapere».


Ma grande lavoro pure per la vice Giusi Iemma che, dopo aver accompagnato il figlio alla scuola Casalinuovo (peraltro sede di una cerimonia inaugurale molto importante), si è recata al Convitto nazionale Pasquale Galluppi dove, insieme alla preside Stefania Cinzia Scozzafava, in rappresentanza della Giunta ha esordito affermando: «Carissimi alunni, fate tesoro di ogni occasione di crescita che i vostri meravigliosi insegnanti vi riserveranno. Imparate ad amare lo studio e servitevene per arricchire la personalità, comprendere meglio l'ambiente che vi circonda e allacciare solide e sane relazioni con gli altri. Non disperate di fronte alle immancabili difficoltà, che possono presentarsi nel percorso di ognuno. Ricordate che voi siete i cittadini di domani e, se lo vorrete, potrete dare un grande contributo per costruire un mondo migliore e una società più giusta».

Poi il saluto ai professori: «A voi, cari insegnanti, dico invece che fate la cosa più bella possibile: accompagnare i nostri bambini e ragazzi alla scoperta della cultura e del sapere. Ecco allora che, nel ringraziarvi uno per uno, per la consueta collaborazione, auguro a tutti un bellissimo anno scolastico, motivante e ricco di soddisfazioni. Gioie tali da ripagare l’impegno e le fatiche della vostra delicata e impegnativa professione. Ma mi preme pure rivolgere parole di gratitudine al personale non docente per il prezioso e indispensabile contributo che apporta ogni giorno. Nel rivolgersi infine a genitori e famiglie, che hanno naturalmente molto a cuore il percorso formativo di figli e nipoti, gli formulo il sentito auspicio di trascorrere questo nuovo anno scolastico all’insegna della serenità e della fattiva collaborazione con gli operatori della scuola. Una sinergia con alla base il chiaro intento educativo e formativo che anima i soggetti coinvolti nella progettualità della crescita di una giovanissima vita da accompagnare per mano nel “mondo dei grandi”».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top