Il caso

Comunali a San Nicola Arcella, verifiche sulle schede elettorali: traballa l’amministrazione targata Madeo

Secondo il candidato sindaco perdente Domenico Donadio alla sua proposta politica sarebbero state annullate 27 schede elettorali in modo illegittimo

16
di Antonio Alizzi
15 dicembre 2021
09:10

Rischio ribaltone in Consiglio comunale a San Nicola Arcella. Il Tar di Catanzaro, sezione seconda, ieri ha accolto ieri la linea difensiva proposta dagli avvocati Benedetto Carratelli e Giuseppe Carratelli, per conto del candidato a sindaco Domenico Donadio, il quale ritiene di aver vinto le elezioni comunali.

Secondo Domenico Donadio, l’annullamento di 27 schede avrebbe favorito l’altro candidato a sindaco Eugenio Madeo, poi eletto. Qualora le contestazioni formulate dall’attuale minoranza dovessero trovare riscontro, sarà lo stesso Tar di Catanzaro a proclamare sindaco di San Nicola Arcella Domenico Donadio al posto di Eugenio Madeo, il quale ha difeso strenuamente la sua posizione davanti ai giudici amministrativi, costituendosi in giudizio tramite l’avvocato Giovanni Spataro.


Ricorso elettorale per San Nicola Arcella

Il Tar di Catanzaro quindi ha ordinato alla Prefettura di Cosenza di acquisire, presso gli uffici depositari, gli atti necessari alla verificazione, quali i verbali e i plichi contenenti le schede scrutinate e dichiarate nulle in sede di scrutinio.
Per approfondire la notizia continua a leggere su Cosenzachannel.it

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top