Comunali Crotone, il vice di Salvini suona la carica: «Con la Lega si cambia»

Il vicesegretario Andrea Crippa ha partecipato a una iniziativa elettorale nella città pitagorica: «Esporteremo qui le nostre pratiche amministrative»

141
di Redazione
7 settembre 2020
20:07
Andrea Crippa
Andrea Crippa

«Questo è un posto da dove i giovani scappano di più. Il primo obiettivo della Lega e della politica in generale deve essere quello di riportare a casa i tanti talenti che stanno scappando da Crotone. La Lega è qui per cambiare».

 

Lo ha detto il deputato Andrea Crippa, vicesegretario federale della Lega intervenendo ad una conferenza su "I giovani al centro per il futuro di Crotone" svolta nella sede del partito a Crotone.

 

Una iniziativa elettorale in considerazione della partecipazione, per la prima volta della Lega alle Amministrative della città calabrese.

 

«Contiamo sull'affetto e l'impegno della gente – ha detto Crippa –. Non abbiamo la bacchetta magica, ma sul buon governo abbiamo dato dimostrazione di saper fare in altri luoghi e contesti e vorremmo esportare le nostre pratiche amministrative in una delle più belle zone della Calabria che purtroppo è sempre stata usata da politici che hanno messo al centro logiche clientelari e mai la meritocrazia ed il talento. È chiaro che abbiamo bisogno del sostegno dei cittadini che hanno a cuore non il favore, non la poltrona e la prebenda, ma la propria comunità e il futuro».

 

Per Crippa «bisogna investire sul lavoro; non sono favorevole alle politiche assistenzialistiche. La ricetta a Crotone non è far star sedute le persone sul divano a prendere uno stipendio a gratis. Qui bisogna rendere vivibile città su decoro urbano, viabilità, infrastrutture. Servono tanti investimenti ed a livello nazionale bisogna abbassare le tasse e semplificare la burocrazia. Qui la gente nei prossimi mesi non dovrà andarsene, ma sarà costretta ad andarsene. A chi non riesce a mettere insieme insieme il pranzo con la cena è giusto che la politica dia una risposta e trovi soluzioni. Se però il futuro politico della Calabria deve essere di assistenzialismo allora non sarà roseo. Magari si può anche usare il reddito di cittadinanza per favorire opportunità e posti di lavoro, ma è chiaro che bisogna fare investimenti, altrimenti si continua ad umiliare ancora questa terra».

 

Alla manifestazione erano presenti Luca Toccalini, responsabile federale Lega Giovani, Cristian Invernizzi, segretario regionale Lega Calabria, il deputato Domenico Furgiuele, Giancarlo Cerrelli, referente provinciale della Lega Crotone, e Salvatore Gaetano, referente cittadino della Lega.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio