Consiglio, marcia indietro (per ora) sul varo di una nuova commissione

VIDEO | Nell'ordine del giorno non compare l'istituzione del nuovo organismo consiliare che avrebbe assicurato una poltrona in più al centrodestra nel quale però c'è maretta. In Aula il 27 approderà soltanto il bilancio. La seduta sarà ancora una volta blindata per l'emergenza Covid

10
di Riccardo Tripepi
23 aprile 2020
12:57

Scompare dall’ordine del giorno del prossimo Consiglio regionale - fissato per lunedì 27 aprile - la modifica al regolamento per costituire una nuova Commissione consiliare. L’organismo, che dovrebbe occuparsi specificamente di fondi europei, aveva avuto il via libera dalla Conferenza dei capigruppo e un altro ok in occasione dell’ultima riunione di maggioranza.

Tensioni nel centrodestra

I mal di pancia interni al centrodestra, però, soprattutto di Lega e Fdi evidentemente si sono manifestati con più intensità nelle sedi non ufficiali e hanno convinto il presidente Mimmo Tallini a non inserire la proposta all’ordine del giorno.

Distanti ancora le posizioni dei partiti, come dimostrato anche dalle esternazioni del capogruppo della Lega Tilde Minasi subito dopo la riunione di maggioranza, mentre rimangono aperte le questioni sul capogruppo della lista Santelli Presidente con Vito Pitaro e Pierluigi Caputo ancora ai ferri corti e si mantengono tesi i rapporti con la Cdl per il momento esclusa da tutte le postazioni di governo. Gli uomini di Tonino Gentile aspettano di sapere se saranno o meno coinvolti al momento dell’elezione degli Uffici di presidenza delle Commissioni.

Anche la posizione di Domenico Giannetta di Forza Italia, subentrato in Parlamento alla governatrice e chiamato a scegliere tra il ruolo di consigliere e quello di deputato, potrebbe dipendere dalla creazione della nuova Commissione. Gli azzurri avrebbero l’intenzione di affidargli la Commissione “Sanità”, per mantenerlo in Calabria e spedire a Roma Sergio Torromino, coordinatore del partito a Crotone.

LEGGI ANCHE: Consiglio, la nuova commissione sui fondi Ue si farà: il centrodestra trova pace


La manovra finanziaria

Arriverà in Aula, invece, la manovra finanziaria già approvata dalla giunta che prevede drastiche misure di contenimento della spesa sia per mettersi in riga rispetto ai rilievi mossi dalla Corte dei Conti che per provare a reperire risorse che saranno utilizzate per fronteggiare l’emergenza sanitaria in atto. Economie che, secondo le stime fornite dall’assessore Francesco Talarico, ammontano a circa 20 milioni di euro, con un milione che proviene dall’avanzo di amministrazione del Consiglio e sarà destinato al Banco Alimentare. I tagli saranno lineari nella misura del 10% sia per quel che riguarda le spese di funzionamento di palazzo Campanella e Cittadella, sia per quel che riguarda il finanziamento delle leggi regionali non indispensabili.

Anche questa volta, la seduta dell’Assemblea si svolgerà a porte chiuse e con l’ingresso consentito soltanto ai consiglieri e ai dipendenti indispensabili. Anche per la presentazione degli emendamenti al bilancio si procederà in remoto con la possibilità di depositarli via mail entro domenica 26 aprile.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio