Consiglio regionale, si inizia con tre ore di ritardo: neanche la pandemia scuote la politica

L'Assemblea convocata per le 12 è slittata al pomeriggio per il protrarsi di una riunione di maggioranza. Il consigliere Graziano Di Natale ha affidato a facebook il suo sfogo: «Siete degli irresponsabili». Attesa per l'informativa del presidente ff Spirlì sul Recovery Plan

89
di Ric. Trip.
19 aprile 2021
15:04

Neanche in piena pandemia le brutte abitudini vengono meno. E così il Consiglio regionale, convocato per le ore 12, dopo tre ore non è ancora cominciato. Una riunione di maggioranza ha preceduto la seduta che dovrebbe essere chiamata a breve e che, in apertura, prevede l’informativa del presidente della giunta ff Nino Spirlì sul Recovery Plan.

Il ritardo sull’inizio dei lavori ha già innervosito i consiglieri di opposizione che sono a palazzo Campanella in attesa.


Graziano Di Natale di Iric si è sfogato con un post su facebook: «Il Consiglio Regionale, convocato per le 12. A distanza di un’ora e mezza l’aula è deserta. La Calabria è in ginocchio e loro sono degli irresponsabili. Se non discuterà di sanità protesterò e abbandonerò l’aula». Lo stesso Di Natale insieme a Giuseppe Aieta dei Dp, nella giornate precedenti, aveva duramente criticato la decisione della maggioranza di convocare il Consiglio con un ordine del giorno privo della discussione sull’emergenza sanitaria in atto che in questo momento in Calabria preoccupa più che in altri periodi con i casi sempre molto alti e le strutture ospedaliere sotto stress da diverse settimane.  

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top