Conte: «La Calabria regione spesso dimenticata, il Cdm qui come segno di vicinanza»

Così il presidente del Consiglio spiega la decisione del Consiglio dei ministri a Reggio Calabria: «L’obiettivo è liberare le migliori energie di questo territorio in modo da favorire lo sviluppo sociale e creare migliori opportunità per tutti i cittadini»

270
18 aprile 2019
11:48

«Il Consiglio dei ministri di oggi in Calabria è un'iniziativa che vuole testimoniare la vicinanza di questo Governo a questa splendida regione, sovente dimenticata, in cui persino situazioni complesse, alle quali intendiamo porre rimedio con concretezza, in una prospettiva di riscatto di tutto il Meridione». Lo scrive il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in una lettera inviata al "Quotidiano del Sud-L'Altravoce dell'Italia". «Il Consiglio dei ministri - prosegue Conte - discuterà innanzitutto del decreto volto a riorganizzare in maniera complessiva il sistema sanitario calabrese al fine di accrescere l'efficienza dei servizi sanitari e di migliorare alla qualità delle prestazioni erogate. Ma l'agenda del Governo non si limita soltanto a intervenire su situazioni emergenziali: miriamo a liberare le migliori energie di questo territorio in modo da favorire lo sviluppo sociale e creare migliori opportunità per tutti i cittadini. L'attenzione costante che il Governo ha mostrato nei confronti del Sud - prosegue il premier, che cita provvedimenti come il Reddito di cittadinanza e Quota 100 - si è già manifestata con le misure in favore delle persone delle persone più vulnerabili».
Conte parla anche di Gioia Tauro facendo riferimento anche all'intesa «fondamentale per il rilancio del porto» che è stata siglata, «scongiurando - afferma - il rischio di una paralisi industriale e mettendo al sicuro centinaia di posti di lavoro. Al Sud - sostiene ancora il premier - dovremmo destinare il 6% in più delle risorse attualmente erogate al fine di ottenere una perequazione dei livelli di spesa pubblica pro-capite e una maggiore uniformità nella qualità dei servizi. Sarà importante tenere conto di questi squilibri nell'ambito della discussione sull'autonomia differenziata».

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio