Corigliano Rossano, riapertura dell’ex tribunale: Consiglio senza Gratteri  

Il procuratore antimafia ha comunicato l’impossibilità ad esserci. Forfait della deputata Elisa Scutellà impegnata per la campagna elettorale

193
di Matteo Lauria
11 settembre 2020
14:11
L’ex tribunale di Rossano
L’ex tribunale di Rossano

Tutto è pronto per l’avvio dei lavori del Consiglio comunale di Corigliano Rossano proteso ad affrontare la questione giustizia e, in particolare, la riapertura del tribunale non più di Rossano ma della Sibaritide. A causa di impegni il procuratore antimafia Nicola Gratteri, la cui presenza era attesa per le recenti affermazioni positive rese in sede di commissione antimafia circa la necessità di rivedere la scelta della soppressione dell’allora tribunale di Rossano, non potrà prendere parte ai lavori.  Altra assenza significativa è quella della deputata Elisa Scutellà che, secondo talune indiscrezioni, è assorbita dalla campagna elettorale in atto.

 

I lavori del civico consesso avranno inizio domani alle 10 nell’area prospiciente l’ex Palazzo di Giustizia nel centro storico della città di Rossano. L’obiettivo è quello di chiedere un impegno alla deputazione parlamentare affinché si pervenga alla presentazione di un apposito disegno di legge che preveda la riapertura del presidio di giustizia. Faranno parte dell’assise civica i sindaci del territorio, le associazioni e movimenti civici, le organizzazioni sindacali.

 

Necessario ritrovare l’unità sulla questione giustizia

Per il vicesegretario nazionale della Federazione nazionale agricoltori (Fna) Mario Smurra «dobbiamo ritrovare quell’unità che forse in passato è mancata, che si è manifestata ad intermittenza o che non ha avuto la giusta dose di indignazione.   Oggi come non mai è richiesta la partecipazione dell’intero territorio, delle comunità, delle istituzioni e dei singoli cittadini Ci complimentiamo intanto per l’iniziativa di cui si sta facendo interprete la Presidente del Consiglio Comunale di Corigliano – Rossano Marinella Grillo e per la quale ci si aspetta di registrare un’adesione diversa da tante altre analoghe iniziative del passato. Ci auguriamo che gli errori commessi – aggiunge – non vengano ripetuti».

  
 

 
 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio