Corigliano-Rossano, classi accorpate a Piragineti: chiesto incontro al provveditore

L’assessore alla Cultura Donatella Novellis si schiera dalla parte dei genitori. Lunedì è prevista la protesta

11
di Matteo Lauria
26 settembre 2020
15:18

Lunedì al suono della campanella corrisponderà l’avvio di una protesta del comitato dei genitori della scuola primaria di Piragineti. Il conflitto, ancora oggi, non è rientrato. Tuttavia, sull’argomento, è intervenuta l’assessore alla Cultura Donatella Novellis, al fianco dei genitori che, unitamente al sindaco Flavio Stasi, ha chiesto un incontro urgente al dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Cosenza per confrontarsi sulla problematica. «Mettere insieme una seconda ed una terza classe della primaria, con la presenza di un bambino con disabilità, significa compromettere e rallentare l’attività didattica - ha commentato la Novellis - Siamo certi che con la sensibilità che contraddistingue il provveditore, potremo individuare soluzioni che garantiscano l’autonomia delle classi. I genitori hanno sollevato all’Amministrazione eventuali disagi di natura organizzativa e didattica che potranno insorgere, per la discontinuità creatasi nel corpo docente, per l'emergenza covid».

Completato il processo di sanificazione in tutte le scuole  

L’assessore Novellis inoltra annunzia la conclusione dei lavori di sanificazione di tutte le scuole sedi dei seggi elettorali per il referendum, misure di prevenzione sugli scuolabus, all’ingresso della scuola e nelle aule. «Affrontiamo queste poche ore che ci separano dal suono della prima campanella con ottimismo e fiducia, certi di aver fatto quanto possibile per garantire, in sintonia con le comunità educanti, la ripresa delle attività didattiche ed educative in piena sicurezza. Contiamo sulla responsabilità di tutti, bambini, ragazzi ed adulti. Tra le priorità dell’Amministrazione Comunale vi è stata quella di garantire inclusione piena sin dal primo giorno con il servizio assistenza specialistica ed il trasporto alunni con disabilità.  Segnali a terra per garantire in ogni momento il distanziamento interpersonale, distributori di igienizzanti per le mani all’ingresso e nelle aule, dispositivi di rilevazione della temperatura corporea e tanti altri piccoli e grandi accorgimenti di prevenzione. Non possiamo che essere soddisfatti - aggiunge - per l’impegno profuso dalle scuole alle quali si conferma e rinnova la disponibilità alla collaborazione».

 

Il suono della campanella anche all’asilo nido comunale 

Lunedì 28 si apriranno anche le porte dell’asilo nido comunale di via Maradea per i 47 bambini che lo frequenteranno da lunedì al sabato dalle ore 8 alle ore 17.  «Garantito anche ai bambini che da Nubrica si sono spostati al plesso di contrada Amica e per quelli che dalla Don Bosco andranno a Villaggio Frassa, il servizio è attivato per le alunne e gli alunni della scuola Primaria e Secondaria di primo grado. In famiglia si dovrà provvedere a misurare la febbre agli studenti prima della salita sul mezzo di trasporto.  È vietato far salire sul mezzo di trasporto gli studenti in caso di alterazione febbrile o nel caso in cui gli stessi siano stati in diretto contatto con persone affette da infezione Covid-19 nei quattordici giorni precedenti.  Si procederà all’igienizzazione, sanificazione e disinfezione del mezzo di trasporto almeno una volta al giorno. Si assicurerà un’areazione, possibilmente naturale, continua dello scuolabus e saranno posti all’entrata del mezzo appositi detergenti per la sanificazione delle mani degli alunni. La salita sul mezzo dovrà osservare il necessario distanziamento; nella discesa si eviteranno contatti ravvicinati. L’alunno dovrà occupare il posto disponibile indicato sui sedili da appositi marker segnaposto. Al momento della salita sul mezzo e durante il viaggio gli alunni indosseranno una mascherina. Il conducente indosserà i dispositivi di protezione individuale».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio