Coronavirus, Santelli allarga la task force della Regione: c'è anche il “grillino” Scaffidi

La governatrice nomina altri 6 collaboratori nella squadra anti-Covid. Tra loro pure il consulente dei parlamentari 5 stelle Nesci e Sapia

14
di Pietro Bellantoni
8 aprile 2020
22:08
Gianluigi Scaffidi
Gianluigi Scaffidi

La task force Covid-19 della Regione Calabria si allarga. Con una nuova ordinanza (la numero 26, che integra la 8, emanata il 16 marzo), la governatrice Jole Santelli ha nominato altri sei collaboratori.

Nominato anche Scaffidi

Tra loro figura anche Gianluigi Scaffidi, medico reggino in pensione e già responsabile (dal luglio 2010 al dicembre 2013) del Piano di rientro sanitario della Regione sotto la presidenza di Peppe Scopelliti.

Scaffidi, negli ultimi anni, si è poi avvicinato al Movimento 5 stelle e, in particolare, ai deputati Dalila Nesci e Francesco Sapia, per i quali ha svolto il ruolo di consulente in materia sanitaria.
Adesso farà parte della squadra creata da Santelli per fronteggiare l'emergenza coronavirus.

Tra i nuovi collaboratori inseriti nella task force ci sono anche l'ex direttore generale facente funzioni dell'Asp di Catanzaro, Gabriella Amalia De Luca, Martino Rizzo, Gianfranco Filippelli, Amedeo De Marco e Michele Puntoriere.

La task force al completo

Della task force, oltre a Santelli e al commissario regionale della Sanità Saverio Cotticelli, facevano già parte il dg del dipartimento della Salute Antonio Belcastro, i direttori dei reparti di Malattie infettive e di Anestesia e Rianimazione degli ospedali calabresi, i responsabili dei dipartimenti di Prevenzione, oltre ai commissari delle varie aziende sanitarie.
Manca il capo ad interim della Protezione civile, Fortunato Varone, che non ha ancora sostituito il dimissionario Domenico Pallaria nella squadra anti-Covid.

La task force si avvale inoltre della collaborazione tecnico-scientifica dell'infettivologo Benedetto Caroleo, dei professori di Sistemi di elaborazione delle informazioni dell'Università di Catanzaro, Piero Hiram Guzzi e Pierangelo Veltri, del direttore di Malattie infettive del Policlinico San Matteo di Pavia Raffaele Bruno, del direttore dell'istituto di Anestesia e Rianimazione Azienda Ospedale Università di Padova Paolo Navalesi e del direttore dell'Unità di Cardiologia del Policlinico tor Vergata di Roma Franco Romeo.

La nuova ordinanza resterà in vigore «fino alla cessazione dello stato di emergenza nazionale», dichiarato dal governo il 31 gennaio scorso.

bellantoni@lactv.it

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio