Santelli: «Estrema prudenza su Fase 2, il pericolo è sempre lì fuori»

La presidente della Regione: «Non sono disponibile a mettere a repentaglio i sacrifici fatti dai calabresi»

647
di Redazione
20 aprile 2020
08:03
Jole Santelli
Jole Santelli

«Sono per una linea di estrema, estrema prudenza. Ho avuto una linea molto rigorosa fino ora ed i risultati ci sono stati. La gente ha rispettato le regole e non sono disponibile a mettere a repentaglio i sacrifici fatti dai calabresi. Comprendo che ci debba essere fase due ma deve essere preparata con attenzione e prudenza».

Lo ha detto la presidente della Regione Calabria Jole Santelli al Tg4. «Immagino - ha aggiunto - screening, non tramite tamponi perché non ci sono e i reagenti non ci sono. Possiamo fare screening con test sierologici e ad iniziare da alcune categorie possiamo, molto lentamente iniziare ad aprire alcune attività, ma mantenendo fermo il principio che è una fase di grande attenzione. Io continuo a dire attenzione al messaggio: non siamo liberi di uscire come ci pare, lo facciamo mettendo a repentaglio la salute nostra, quella dei nostri cari e di chi incontriamo. Quindi stiamo molto attenti anche perché parlare troppo di 'fase due' fa sembrare alle persone, che è normale siano esasperate, che il pericolo è scomparso. Il pericolo è sempre lì fuori»

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio