Crisi in Comune

Crotone, il sindaco Vincenzo Voce azzera la giunta: revocate tutte le nomine

Sono in corso interlocuzioni con le rappresentanze politiche che sostengono la maggioranza ed anche con la società civile

6
di Redazione
31 gennaio 2022
16:27

Il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, con proprio provvedimento, ha revocato integralmente e con effetto immediato tutte le nomine degli assessori, la nomina del vicesindaco e l’attribuzione delle relative deleghe assessorili, disposti con propri decreti sindacali.

«Preso atto delle dimissioni della dott.ssa Cortese e rilevato che la complessità e l’urgenza dei molteplici problemi civici richiede una nuova composizione dell’organo esecutivo comportando, di conseguenza, la necessità di dover integrare e quindi modificare l’assetto originario della giunta e delle deleghe assessorili, il sindaco ha ritenuto opportuno procedere alla revoca dell’attuale assetto giuntale» si legge in un comunicato diffuso dal Comune.


Il sindaco spiega che tale scelta «non deve intendersi una bocciatura per nessuno né una valutazione sulla qualità personale o professionale degli assessori revocati, ma nasce dalla necessità di proseguire il programma politico e assicurare coesione e unitarietà alla azione di governo. Abbiamo necessità di perseguire con rafforzata unità il programma politico – amministrativo e di rilanciarlo nel superiore interesse della comunità amministrativa, facendo tesoro di quanto fino ad oggi fatto, analizzando anche gli errori e le prospettive future».

«A tale riguardo – conclude il sindaco - sono in corso interlocuzioni con le rappresentanze politiche che sostengono la maggioranza ed anche con la società civile finalizzate al compimento di scelte condivise, nella prospettiva di un effettivo e concreto rilancio dell'azione politica amministrativa, che risulta di fondamentale importanza per il conseguimento degli obiettivi prefissati».

Negli ultimi giorni, insistenti indiscrezioni davano ormai certo l’ingresso nell’esecutivo comunale di Andrea Arcuri, fondatore di Stanchi dei Soliti, movimento politico che conta quattro consiglieri comunali di maggioranza. In una nota, diffusa poco prima della comunicazione del sindaco, Arcuri ha confermato che la richiesta da parte di Voce c’è stata: «Avrei accettato l'incarico molto volentieri, ma ritengo che coloro che hanno seminato in sedici mesi di amministrazione oggi debbano raccogliere i frutti».

Nel documento, si precisa che Stanchi dei Soliti ha chiesto continuità degli assessori designati, Ilario Sorgiovanni e Rossella Parise, e di Filly Pollinzi, alla quale pur non essendo iscritta al movimento, viene riconosciuto «il valore del suo operato».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top