Elezioni a Pietrapaola, il Consiglio di Stato riammette la lista esclusa

"Sì per Pietrapaola" era stata ricusata dalla seconda sottocommissione elettorale di Castrovillari per un presunto ritardo nella presentazione 

14
1 settembre 2020
20:11

Il Consiglio di Stato ha annullato il provvedimento di ricusazione della lista elettorale "Sì per Pietrapaola", che parteciperà quindi alle prossime elezioni comunali del 21 settembre prossimo nel piccolo centro della provincia di Cosenza. la lista sarà a sostegno del candidato sindaco Cesare Mazziotti. I giudici amministrativi hanno accolto il ricorso presentato dall'avvocato Oreste Morcavallo. 

 

Il 22 agosto scorso, termine ultimo per la presentazione delle candidature alla carica di sindaco e consigliere comunale del Comune di Pietrapaola, si erano presentati entro il termine i rappresentanti delle liste "Insieme per crescere", "Pietrapaola nel cuore" e "Sì per Pietrapaola con simbolo Rupe Castello". Le operazioni di presentazione delle liste, per il rispetto del divieto di assembramento e per il ritiro della lista "Pietrapaola nel cuore" pur dopo la presentazione, si protraevano sino alle 14,45, con l'accettazione della lista "Sì per Pietrapaola con simbolo Rupe Castello".

 

Con il verbale del 22 agosto, la seconda sottocommissione elettorale circondariale di Castrovillari aveva ricusato la lista "Sì per Pietrapaola", per un presunto ritardo nella presentazione della lista. Il Tar Calabria-Catanzaro aveva rigettato il ricorso, confermando il provvedimento di esclusione della lista. Contro quella sentenza hanno proposto appello. Il Consiglio di Stato con sentenza depositata  oggi ha accolto l’appello annullando il provvedimento di ricusazione e così consentendo la partecipazione della lista alle elezioni del 21 settembre 2020. 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio