Senza partito e con pochi soldi, Anastasi con mille voti entra in Consiglio

VIDEO | Il neo consigliere regionale di Rizziconi ha potuto contare solo sull'aiuto di pochi amici e un investimento minimo nella campagna elettorale: «Vivo onestamente con il mio stipendio»

486
di Francesco Altomonte
28 gennaio 2020
15:30

«Non credevo proprio a questa grande opportunità che la fortuna, penso, mi ha voluto regalare dopo una vita di tanti sacrifici». È ancora incredulo Marcello Anastasi, consapevole di avere compiuto a suo modo un’impresa. Gli sono bastati poco più di mille voti e tantissimo impegno per riuscire ad essere eletto in Consiglio regionale (GLI ELETTI). I meccanismi della legge elettorale gli hanno spalancato le porte del Consiglio grazie al seggio scattato nella circoscrizione sud alla lista "Io resto in Calabria" in sostegno di Pippo Callipo. È stato proprio il candidato del centrosinistra a chiedergli entrare in lista.

 

Callipo e De Masi

«È stato lui che mi ha voluto ha dichiarato Anastasi - che mi ha chiamato a sorpresa. Quando ho risposto al telefono e mi ha proposto la candidatura pensavo, addirittura, che fosse uno scherzo». Sulla scelta di mite del mite professore di storia dell’arte al liceo scientifico di Cittanova, residente nella frazione Drosi di Rizziconi, ha pesato anche l’appoggio del suo amico e concittadino, Nino De Masi. «Nino De Masi è stato un amico – ha aggiunto il neo consigliere regionale del centrosinistra – Mi ha sostenuto e mi ha detto che ce la potevo fare perché aveva visto in me le qualità per rappresentare al meglio il nostro territorio».

LEGGI ANCHE: Elezioni in Calabria, i consiglieri più votati nel centrosinistra

La campagna elettorale 

La campagna elettorale è stata condotta da Anastasi senza l’appoggio di un partito o di una struttura alle spalle, ma insieme all’aiuto di pochi amici e con pochissimi fondi. Fattori che danno alla sua elezione un po’ sapore speciale. «La mia campagna elettorale – ha sottolineato – la più semplice e forse la più “povera” possiamo dire. Credo di avere speso tanto per quelle che sono le mie possibilità, ma sicuramente molto meno di tanti che hanno fatto grossi investimenti. Quello che ho speso si può considerare insignificante, ma comunque importante per uno come me che vive onestamente di stipendio».

 

Il civismo 

Anastasi è da anni animatore in diverse associazioni, un civismo votato ai problemi cronici della piana, dalla sanità, alla viabilità. «Dedicherò la mia consiliatura – ha concluso Marcello Anastasi – ai tantissimi problemi del nostro territorio e stando sempre dalla parte di quei cittadini che vivono una condizione di grave disagio».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio