Elezioni regionali, Jole Santelli eletta prima donna presidente della Calabria

Battuto il re del tonno. Indietro Carlo Tansi. Caduta dei 5 stelle. La candidata del centrodestra sostenuta da sei liste trionfa alle elezioni regionali. Il VIDEO dei festeggiamenti

609
27 gennaio 2020
07:04

È Jole Santelli il nuovo presidente della Regione Calabria. È lei la prima donna a trionfare nelle elezioni regionali in Calabria diventando il primo governatore donna. La candidata per la coalizione di centrodestra ha di fatto stravinto con il 55,71% per cento. Sconfitto l'imprenditore vibonese Pippo Callipo che si ferma al 30,26%.

Crolla il M5s con alla guida il professore dell'Unical Francesco Aiello che si ferma al 7,38%. Resta indietro anche Carlo Tansi con il 6,55% (i dati non sono ancora definitivi).

I dati sulle liste del centrodestra

Forza Italia si attesta primo partito della coalizione guidata da Jole Santelli seguito dalla Lega di Matteo Salvini. Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni si piazza al terzo posto.

Forza Italia: 12,41%
Lega: 12,24%
Fratelli d'Italia: 11,10%
Jole Santelli presidente: 8,10%
Udc: 7,07%
Casa delle Libertà: 6,54%

LEGGI ANCHE: Elezioni regionali Calabria: i candidati consiglieri più votati nel centrodestra

Vince la Santelli, trionfa il centrodestra

Nella segreteria di Jole Santelli un lungo applauso ha accompagnato l’ingresso di Jole Santelli visibilmente commossa e con un filo di voce, ha rivolto un pensiero speciale alla famiglia, ai nipotini e ai tanti giovani calabresi, orgogliosa per i primi risultati che la danno come super favorita. «Abbiamo vinto in Calabria a mani libere». Il riscatto per il Sud, assicura infine, «passa dalla Calabria».

A irrompere nella conferenza stampa, la telefonata del leader di Fi, Silvio Berlusconi: «Finalmente la Calabria può voltare pagina. Con la presidente Jole Santelli diventerà il simbolo del riscatto del Sud». Parole cariche di affetto quelle dello storico presidente di Forza Italia: «Una donna di Fi che ha dedicato la vita alla sua terra. La Calabria – continua Berlusconi – non sarà più terra di inefficienze ma di eccellenze da valorizzare». Apprezzamenti anche nei riguardi del partito: «che certifica così il suo ruolo insostituibile».

Callipo sconfitto ma Pd primo partito

Il Partito democratico è il primo partito in Calabria con oltre il 15%.

Pippo Callipo quando ormai i risultati erano delineati ha augurato buon lavoro all’avversaria politica: «Jole Santelli – ha affermato – è in testa abbondantemente, sarà lei il prossimo presidente».

L’imprenditore ha ringraziato quanti lo hanno accompagnato in un progetto pensato per rivoluzionare la regione. L'ondata delle sciarpe rosse ha tuttavia subito una brusca battuta d'arresto: «Abbiamo fatto tanto, lavorato molto. Ma i calabresi hanno scelto un partito di conservatori: non hanno voluto il cambiamento ma noi faremo la nostra opposizione».  

 

LEGGI ANCHE: Elezioni in Calabria, i consiglieri più votati nel centrosinistra

I dati sull’affluenza

Protagonista di questa tornata elettorale, l’astensionismo. I risultati delle urne consegnano un dato allarmante. Ai seggi si sono recati il 44,32 per cento degli aventi diritto. Nel 2014, invece, avevano votato solo il 44,16 per cento degli elettori. In alcuni territori si sono registrate percentuali d'affluenza bassissime soprattutto nel Crotonese (a Cirò, il 21,47%), nel Cosentino (Morano Calabro, 23,40), nel Reggino (Camini, 26,65) e nel Vibonese (a Fabrizia, 20,76%).

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio