Elezioni regionali Calabria, Misiti (5S): «Penalizzati da frammentazione, Conte ha aperto un nuovo corso»

Il pentastellato è stato il primo ad entrare nella roccaforte di Amalia Bruni dall’inizio dello scrutinio. Solo giornalisti e volontari per oltre tre ore e mezza, senza alcuna presenza istituzionale

di T. B.
4 ottobre 2021
18:36

«Aspettiamo i dati certi ma il centrodestra è avanti, quindi, onore e merito al vincitore». Ad oltre tre ore e mezza dalla chiusura dello scrutinio è Carmelo Massimo Misiti, pentastellato, il primo ad arrivare nel comitato di via delle Nazioni, roccaforte di Amalia Bruni, a Sant’Eufemia, Lamezia Terme. 

«Noi ce l’abbiamo messa tutta – afferma Misiti – sicuramente la frammentazione non ha aiutato ma queste sono analisi che si faranno a bocce ferme, quando ragioneremo sul percorso da seguire». «Il movimento Cinque Stelle ci ha visto attivi e di forte sostegno nei confronti di Amalia Bruni – sottolinea il parlamentare – Conte ha dato vigore ad un progetto nuovo che deve ancora essere capito ma ha dato un forte impulso».


«Rimane  - conclude - il dato assolutamente negativo dell’affluenza, indica la mancanza di fiducia da parte dei calabresi».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top