Elezioni a San Giovanni in Fiore, ecco chi è il candidato sindaco Pietro Silletta

Dirigente di Anas, propone un programma articolato. Particolare attenzione alle opere infrastrutturali e al turismo. Tra le priorità il recupero del collegamento ferroviario con Cosenza

10
di Salvatore Bruno
17 settembre 2020
23:05

Pietro Silletta è un architetto Project Manager di 54 anni, sposato con due figli. Ha iniziato la sua carriera professionale appena completati gli studi di geometra a Crotone. Si è laureato nel 2005 in Scienze dell’Architettura e dell’ingegneria civile alla Sapienza di Roma.

 

Ha maturato una vasta esperienza nel settore delle costruzioni e delle grandi opere specializzandosi, in seguito, nella pianificazione e gestione delle emergenze e sicurezza stradale. Attualmente ricopre il ruolo di Direttore di centro – area compartimentale Calabria – dell’Anas.

La passione per la lettura

È un lettore forte, appassionato di storia e politica. Appassionato di musica, ama suonare, in passato anche con una propria band. Ama la pesca sportiva e fare lunghe passeggiate nella natura. Pratica sci di fondo e la bike.

Il programma in pillole

Ambiente: valorizzazione degli impianti sportivi e degli impianti di risalita, nuovi piani di comunicazione, itinerari naturalistico – ambientali, recupero ferrovia dismessa tra Cosenza e San Giovanni in Fiore.

Sanità: creazione di una Piattaforma per la salute con i principali attori del settore e di un distretto sociosanitario montano che possa riunire tutti i territori ricadenti nel bacino silano e dell’alto crotonese, potenziare medicina territoriale, realizzare un eliporto, puntare su campagne di prevenzione.

Legalità e trasparenza: ampliamento piante organiche delle forze dell’ordine, realizzazione presidio fisso di polizia, sistema di videosorveglianza urbana. Riduzione spese superflue, istituzione difensore civico, standardizzazione delle procedure, anagrafe unica, pagamenti elettronici.

Rifiuti: Potenziare raccolta nel periodo estivo, isole ecologiche a copertura di tutto il territorio, più spazzamento e lavaggio strade.

Randagismo: Anagrafe canina, sistema microchip, canili sanitari e canili rifugio con finanziamenti regionali.

Sviluppo e occupazione: tavolo di confronto permanente con imprenditori e commercianti, creazione, all’interno dell’Amministrazione, di una struttura tecnica dotata delle competenze necessarie ad analizzare, selezionare e utilizzare i nuovi strumenti finanziari regionali, nazionali e comunitari, creazione del SUAP (sportello unico attività produttive) per ridurre i tempi delle autorizzazioni.

Giovani: Percorsi di coinvolgimento e responsabilizzazione nell’attività politica e amministrativa, incentivare percorsi di creatività, socializzazione, attività sportive, cittadinanza attiva e sviluppo culturale di concerto con associazioni del territorio e scuole.

Turismo: Diversificazione dell’offerta con il rilancio del pellegrinaggio religioso intorno alla figura di Gioacchino Da Fiore; sostegno al Centro internazionale degli studi Gioachimiti e creazione di percorsi guidati legati alla figura dell’Abate; riavvio degli scavi archeologici; focus su monumenti e aree di pregio architettonico; creazione di una Cabina di regia per coordinare e monitorare le attività e i servizi che si sviluppano sul territorio.

I candidati delle sue due liste

Rinascita Florense

Ambrosio Rosa, Angotti Rossana, Angotti Teresa, De Marco Valentina, Foglia Teresa, Fragale Pietro, Gentile Roberta, Greco Sergio, Madia Giancarla, Marano Andrea, Marra Giuseppe, Mauro Edda, Nicoletti Antonio, Perri Michele, Picarelli Antonietta, Straface Teresa.

Guardiamo al Futuro

Cannizzaro Teresa, Conte Giuseppe, Curia Giovanni, De Luca Carolina, Gallo Fausto, Liberato Marco, Marra Giuseppe, Meluso Giuseppe, Minnelli Fiorenzo, Perdicchio Doriana, Romano Vittoria, Secreti Antonio, Secreti Valentina, Spinelli Lucia, Talarico Giuseppe.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio