Emergenza coronavirus, il governo rinvia il voto a Reggio Calabria

Slittano le elezioni nella città dello Stretto. La decisione riguarda altri 17 capoluoghi e sei Regioni. Probabile un election day in autunno 

1
20 aprile 2020
14:51

Slittano le Comunali di Reggio Calabria.
Il Consiglio dei ministri, nel corso della riunione di oggi, ha approvato il decreto legge che rinvia tutte le tornate elettorali in programma per maggio a causa dell'emergenza coronavirus.

Lo slittamento, oltre alla città dello Stretto, andata l'ultima volta al voto nell'autunno del 2014, coinvolge sei Regioni (Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana e Veneto) oltre alla Regione a Statuto speciale della Valle d'Aosta e 1.137 comuni, di cui 567 appartenenti a regioni a statuto ordinario e 570 a regioni a statuto speciale.

Gli altri 17 capoluoghi di provincia che dovranno posticipare il voto sono Agrigento, Andria, Aosta, Arezzo, Bolzano, Chieti, Crotone, Enna, Fermo, Lecco, Macerata, Mantova, Matera, Nuoro, Trani, Trento e Venezia.

Le trattative politiche

Le trattative tra le forze politiche, in particolare quelle appena avviate a inizio marzo per la sperimentazione di alleanze tra M5s e Pd in alcune città e Regioni, come la Puglia, la Liguria e la Campania, hanno subito una frenata nelle ultime settimane a causa dell'emergenza coronavirus e dell'incertezza sulla data della consultazione elettorale, visto che già ai primi di marzo era stato annunciato un rinvio. La nuova finestra Nel testo del governo dovrebbe essere indicata la finestra elettorale entro la quale le elezioni potranno svolgersi.

Per i Comuni potrebbe profilarsi l'ipotesi di un election day. La finestra elettorale per le amministrative decisa dal Consiglio dei ministri potrebbe andare dalla metà del mese di settembre al mese di dicembre.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio