Fondazione Terina: Danila Nesci e Paolo Parentela del M5s chiedono chiarezza

Sollecitato il presidente Mario Oliverio affinchè offra risposte in merito al futuro dell'ente di ricerca

di Redazione
26 luglio 2016
15:53

 «Il futuro della Fondazione Terina e dei suoi lavoratori non può più dipendere dall'improvvisazione, da giochi di potere o dalla mancanza di trasparenza registrati in passato». Lo hanno dichiarato i deputati M5s Dalila Nesci e Paolo Parentela, che hanno scritto una nota al governatore della Calabria, Mario Oliverio, e al suo vice, Antonio Viscomi.

 

A tutela dei dipendenti, i parlamentari 5 stelle hanno ricordato gli impegni assunti dalla Regione Calabria al tavolo dello scorso 17 maggio e ancora non mantenuti. Quindi chiesto «come la Regione Calabria intenda pagare ai dipendenti le quattro mensilità arretrate e in quali tempi; quando sarà concluso l'accorpamento dei consorzi industriali e, di conseguenza, come e con quale programmazione specifica verrà trasferito il personale occorrente». Ancora, hanno invitato ad esplicitare le ragioni per le quali la professoressa Mariateresa Russo si sia «dimessa all'improvviso dall'incarico di responsabile scientifico della Fondazione Terina e se la cooperazione con l'Università di Reggio Calabria sia o meno in corso».

 

Altro punto da chiarire ha riguardato il trasferimento o meno delle attrezzature presenti nella Fondazione e, all'occorrenza, «copia della relativa documentazione di inventario». Hanno quindi sollecitato «con quale atto sia stata assegnata in capo a Russo la responsabilità scientifica della Fondazione e se per detto incarico la Regione Calabria abbia corrisposto emolumenti e rimborsi, all'occorrenza da dettagliare». Nesci e Parentela hanno preteso che siano resi pubblici, sul sito della Regione Calabria, «gli atti sui termini precisi della cooperazione con l'Università di Reggio Calabria» e se vi sia «una specifica programmazione regionale sull'utilizzo della Fondazione Terina a vantaggio del settore agroalimentare».

 

Infine, i parlamentari hanno chiesto al governatore Oliverio e al vicepresidente Viscomi «se ritengano di dettagliare e pubblicizzare, magari anche sul sito della Regione, l'attività svolta dalla Fondazione, a fronte dei finanziamenti ricevuti».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio