L’incontro

Irto e i big del Pd di Cosenza da Letta per scongiurare il rinvio del congresso provinciale

Il segretario ha convocato a Roma Bruno Bossio, Bevacqua, Iacucci e Guccione per risolvere la questione relativa alla Federazione bruzia. Presente al tavolo anche Boccia (ASCOLTA L'AUDIO)

12
di Antonio Clausi
3 febbraio 2022
10:35
Nei riquadri in alto a sinistra Enrico Letta. In senso orario Irto, Bruno Bossio, Iacucci, Guccione, Bevacqua
Nei riquadri in alto a sinistra Enrico Letta. In senso orario Irto, Bruno Bossio, Iacucci, Guccione, Bevacqua

I big del Partito Democratico calabrese convocati a Roma da Enrico Letta. Questa mattina si terrà un’importante riunione che darà un indirizzo definitivo sulla Federazione di Cosenza, sempre più al centro di un caso nazionale.

Presenti al tavolo il segretario regionale Nicola Irto, la deputata Enza Bruno Bossio, i consiglieri regionali Mimmo Bevacqua e Franco Iacucci, il responsabile per il Pd della Sanità nel Mezzogiorno Carlo Guccione e il responsabile delle Autonomie territoriali Francesco Boccia. Il rinvio della fase congressuale, nonostante le rassicurazioni provenienti da ogni dove, è uno spauracchio da tenere in considerazione.


Si arriva all’incontro senza unità di intenti, ma con un candidato forte dei numeri, Vittorio Pecoraro, ed un altro che ha ricoperto finora la carica di sub-commissario, Maria Locanto. A poco più di 24 ore dalla scadenza dei termini, nessuno più si è fatto avanti.

La storia è nota: Boccia predica unità, ma non ha intenzione di convergere sul giovane democrat sostenuto dall’ala storica del partito, che dal canto suo non vorrebbe fare alcun passo indietro. La proposta di affidare a Locanto la presidenza o un ruolo da vice non è stata gradita a Roma, sebbene non esistano attriti tra i due aspiranti vincitori e un’intesa di massima non sarebbe stata affatto una chimera. Contestualmente Nicola Irto vedrebbe di buon occhio il nome di Sergio Campanella senza aprire una breccia nella discussione. Il profilo dell’avvocato cosentino, tuttavia, è certo che tornerà in auge in riva al Tevere quando Letta chiederà se esista una figura che possa stare bene a tutte le parti.

Come noto, la partita si intreccia inesorabilmente con l’elezione del presidente della Provincia di Cosenza. Il responsabile delle Autonomie territoriali del Pd è lo sponsor principale del sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi. Se fosse Pecoraro a vincere il congresso, invece, probabile che la sua area di riferimento spingerebbe per il primo cittadino di Spezzano Albanese Ferdinando Nociti (già in carica pro tempore) o per quello di Cetraro Ermanno Cennamo.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top