Le grane dei Cinquestelle: crisi di governo a Roma e caso Tucci in Calabria

VIDEO | La possibilità di un nuovo accordo con Renzi rischia di lacerare il partito. Problemi anche sul fronte calabrese dopo il coinvolgimento del deputato vibonese in un'inchiesta per frode fiscale. Saltano gli incontri per decidere candidature e alleanze per le regionali

50
di Riccardo Tripepi
30 gennaio 2021
12:17

I Cinque Stelle sono nel pieno della bufera. A Roma come in Calabria. Ed ai tormenti politici, con il Movimento lacerato dal possibile nuovo accordo con Matteo Renzi, come dimostrato dalla dura presa di posizione contraria assunta da Alessandro Di Battista al termine delle consultazioni, si sono aggiunti anche le grane giudiziarie.

Il deputato Riccardo Tucci, uno dei rappresentanti del Movimento al tavolo del centrosinistra per le regionali e che stava monitorando anche i rapporti con il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, si è sospeso da tutti gli incarichi dopo essere stato indagato per frode fiscale. Una mossa che di fatto ha anticipato le iniziative che comunque sarebbero state intraprese dai pentastellati, così come si era capito dopo l’intervento sulla vicenda da parte del presidente della Commissione nazionale antimafia Nicola Morra.


Acque così agitate che hanno suggerito prudenza e il rinvio della riunione che in serata si sarebbe dovuta svolgere per discutere di nomi e candidature in vista delle elezioni regionali. Intanto si dovrà sostituire Tucci all’interno della delegazione trattante e al tavolo del centrosinistra.

In secondo luogo c’è da temporeggiare anche nelle trattative comunque imbastite con il polo civico al quale lavorano, con alterne fortune, sia Luigi De Magistris che Carlo Tansi. Trattative ancora in alto mare considerando che De Magistris e Tasi continuano, al momento, a non arretrare dalla pretesa della candidatura alla carica di governatore.

Se la crisi di governo a Roma dovesse risolversi, così come a questo punto sembra possibile, con un nuovo governo sostenuto dalle precedenti forze politiche di maggioranza e quindi con un rafforzamento dell’asse tra M5S e Pd, sarebbe davvero arduo non riproporre l’alleanza anche in vista delle prossime elezioni regionali.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top