Locri, maggioranza spaccata sul bilancio: scintille tra Calabrese e Sainato

Il documento contabile passa per un solo voto. L'ex vicesindaco: «Noi maggioranza critica». La replica del primo cittadino: «In carica fin quando ci saranno i numeri»

4
di Ilario  Balì
1 dicembre 2020
13:00

Se prima si trattava di semplici schermaglie, adesso lo strappo è servito. Il consiglio comunale di Locri ha approvato il bilancio consolidato dell’esercizio 2019 ma, per la prima volta negli ultimi 7 anni, i numeri della maggioranza guidata dal sindaco Giovanni Calabrese sono molto risicati. L’ex vice-sindaco (e attuale consigliere regionale) Raffaele Sainato e le sue fedelissime Anna Sofia e Anna Baldessarro hanno contestato in aula il documento contabile esprimendo voto contrario e auto-dichiarandosi «Maggioranza critica».


Nel mirino di Sainato il prelievo dal fondo di riserva e, nello specifico, la somma di 44mila euro che stride su quanto effettivamente deliberato (circa 54 mila euro). Secondo il primo cittadino si è trattato di un errore materiale, ma l’ex assessore non ha voluto sentire ragioni. «Se c’è qualcuno che vuole mandare a casa la maggioranza quello non sono io – ha tuonato in aula Sainato - Non si tratta di errore materiale, so leggere i dati e i numeri nel rispetto della legalità. Mi rivolgerò alle autorità competenti».

Dal canto suo il primo cittadino ha provato a gettare acqua sul fuoco delle polemiche. «Questa amministrazione sta in carica fin quando ci saranno i numeri – ha evidenziato - Abbiamo fiducia nelle persone che abbiamo scelto che oggi hanno scritto una pagina importante per Locri dimostrando serietà, onestà e lealtà. Grazie agli atti deliberati oggi arrivano nelle casse dell'ente importanti finanziamenti e, soprattutto, la copertura finanziaria per il servizio dell’elisoccorso. Proprio quest'ultimo punto mi riempie di orgoglio e soddisfazione alla luce del fatto che non ho mai perso di vista l'importante battaglia per la sanità».

Intanto il gruppo di minoranza prende atto dei numeri risicati della compagine di governo cittadino e chiede a gran voce le dimissioni del sindaco. «La situazione è drammatica – ha osservato il capogruppo dell’opposizione locrese Vincenzo Carabetta - I numeri sono molto risicati e continuare così per la maggioranza sarà una via Crucis».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top