Lupo (Idm Giovani): «Politici e partiti calabresi vergogna»

Dura presa di posizione: «Da quando l’emergenza coronavirus è scoppiata i vari onorevoli parlamentari, consiglieri regionali sono spariti così come il loro, seppur impalpabile, operato»

428
22 marzo 2020
13:24

*Luigi Camillo Lupo 

 

Siamo in guerra! Una guerra combattuta contro un nemico che non usa bombe o missili ma silenziosità e invisibilità seminando morte e terrore. Lo scenario è apocalittico, un’intero Paese blindato e segregato in casa, città spettrali, emergenza sanitaria che si fatica a contenere e un’economia, già fragile, si dirige verso una crisi che non avrà eguali(la crisi del 2008 a confronto sarà una passeggiata di salute).

Il virus che stiamo combattendo non è l’unico male da cui bisogna star vigili, esiste una piaga ancora più crudele e spietata che sta emergendo in maniera dirompente: i politici calabresi e i partiti di cui fanno parte.

Questi personaggetti che da anni occupano poltrone e incarichi di rilievo, dietro lauti compensi, e dominano lo scenario politico calabrese (quasi come una monarchia), avevano un’occasione irripetibile (si spera) di dimostrare il loro lato “umano”, senso civico e solidaristico nei confronti di un popolo, quello calabrese, da sempre vessato da malasanità, disoccupazione e crisi economica.

Il momento che stiamo vivendo sta aumentando le criticità regionali, il rientro, poco desiderato, degli “scappati” dalle zone rosse ha aumentato l’instabilità sanitaria ed evidenziato la totale mancanza di tutela da parte delle istituzioni mostrando la loro inutilità, incapacità e incompetenza. Ad aggravare la posizione di questi signori, è la loro irreperibilità, per non dire la loro scomparsa. Da quando l’emergenza coronavirus è scoppiata, i vari onorevoli parlamentari, consiglieri regionali e, in alcuni casi, sono spariti così come il loro, seppur impalpabile, operato contrariamente continuano a percepire, puntualmente la retribuzione prevista per il ruolo istituzionale.

Consiglieri regionali ricevono da due mesi l’indennità di missione che dovrebbe essere utilizzata per adempiere agli obblighi istituzionali ma al tempo stesso non si sono mai insediati, né mai entrati in cittadella, né mai tenuto una seduta consiliare. Parlamentari, il cui operato impercettibile è sotto gli occhi di tutti, continuano a riscuotere l’indennità prevista pur stando rintanati in casa. Personaggetti che fino al giorno prima dello scoppio del virus camminavano altezzosi per le vie delle proprie città, facevano un comunicato al giorno, per non parlare della presenza costante sui social, ora si barricano nel silenzio. Il ruolo istituzionale e del politico è quello di trovare soluzioni, adoperarsi e battersi per la propria Terra e per il popolo soprattutto in situazioni di emergenza. Così come “il capitano è l’ultimo ad abbandonare la nave” il politico ha l’obbligo, quantomeno morale, di stare al fianco dei concittadini nel momento del bisogno, sostenendoli, fornendo le proprie competenze, stando al loro servizio e attivando qualunque mezzo di sostegno. Esempio di Politica (con la P maiuscola), amore e dedizione per la propria gente è il sindaco di Nocara (CS), Maria Antonietta Pandolfi, che non potendo contare della presenza di forze dell’ordine si è attivata in prima persona per monitorare e controllare il rispetto della quarantena nel suo paese. Sindaci, che come lei vivono in trincea lasciati totalmente soli da parlamentari regionali e nazionali. La triste situazione sanitaria ed economica regionale si dirige in un baratro insormontabile, sarebbe ora di rinunciare agli stipendi, creare un fondo ad hoc e destinare tali fondi agli ospedali e piccole e medie imprese. Chiedere immediatamente finanziamenti straordinari per le strutture sanitarie, defiscalizzazione del costo del lavoro, agevolazioni e strumenti di sostegno per le imprese e cittadini, costituire zone franche urbane, rendere effettiva la ZES, allestire tempestivamente strutture che ospitino chi è infetto, acquistare macchinari di salvataggio, predisporre punti di raccolta di mascherine e igienizzanti GRATUITI per i cittadini. Questa è una minima parte di quanto avrebbero dovuto fare e invece… Se c’è una cosa di cui il popolo calabrese può star certo è la vostra coerenza e la costanza che adottate per non far nulla!!! Cari onorevoli, politici e politicanti vergogna!!!

 

*Segretario Regionale IDM GIOVANI

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio