Migranti positivi al Covid, il Pd con il governo: «Problema Amantea risolto, ma il futuro preoccupa»

Il capogruppo dem Bevacqua: «Soddisfatti per soluzione del ministero, ma ora Santelli spieghi come affrontare la possibile seconda ondata in autunno»

di Redazione
15 luglio 2020
15:13
Domenico Bevacqua
Domenico Bevacqua

«Esprime soddisfazione» il capogruppo del Pd Mimmo Bevacqua «per la soluzione individuata dal Governo circa la sistemazione degli immigrati giunti nei giorni scorsi ad Amantea e risultati positivi al Covid-19».

 

«Il ministro dell’Interno Lamorgese, con grande disponibilità e spirito collaborativo – ha commentato Bevacqua – ha inteso risolvere il problema che si era creato nel comune di Amantea. Comprensibile la preoccupazione dei cittadini che, in queste settimane, stanno cercando di rimettere in moto l’economia locale nonostante l’emergenza sanitaria, in un comune che vive prevalentemente di turismo. E sebbene non possa considerarsi una vittoria – stiamo parlando infatti di persone già sfortunate ed ora anche contagiate dal Covid-19 – possiamo sicuramente ritenerlo un intervento di buon senso e di responsabilità verso i cittadini di Amantea. Occorre più attenzione e oculatezza nel gestire simili situazioni».

 

«Alla presidente Santelli, con la quale abbiamo condiviso le preoccupazioni in merito agli sbarchi non governati – prosegue l’esponente politico – chiediamo allo stesso tempo di attivarsi per garantire ai calabresi analoghe condizioni di sicurezza e tranquillità in autunno, quando si prevede (ma speriamo l’ipotesi venga scongiurata dai fatti), una potenziale recrudescenza della circolazione del virus. Perché chiamare gli altri al senso di responsabilità è giusto e condivisibile, ma ormai in piena stagione estiva, non mi pare che la Regione e la presidente abbiano indicato come procedere nei mesi successivi con l’organizzazione sanitaria: le attivazioni di nuovi posti di terapia intensiva, l’assunzione di nuovo personale, i tamponi da effettuare a chi giunge in Calabria, le attivazioni delle Usca (Unità speciali di continuità assistenziale) e le strutture Covid per l’isolamento e la quarantena».

 

«Per questo ritardo – conclude il capogruppo del Pd in consiglio regionale – siamo davvero preoccupati. Alla luce di quanto richiamato, abbiamo ritenuto strumentale la mozione presentata ieri dalla Lega in Aula sui temi dell’immigrazione tanto da indurci, coerentemente, come gruppo Pd, a votare contro».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio