Elezioni amministrative

Niente sorprese in casa Pd: Boccia punta su Fiorita come candidato sindaco «per costruire una nuova Catanzaro»

Il responsabile Dem degli enti locali: «Il 60% degli elettori intende cancellare il gruppo dirigente del centrodestra». Sollecitata la diretta discesa in campo anche dei big locali Antonio Viscomi e Giusy Iemma

10
di Danilo Colacino
9 marzo 2022
21:10
Pd, Nicola Fiorita e Francesco Boccia
Pd, Nicola Fiorita e Francesco Boccia

Nessuna sorpresa dalla visita odierna del responsabile degli Enti locali e delle Autonomie territoriali del Pd Francesco Boccia in Calabria, che al termine della riunione tenutasi nella sede del partito lettiano calabrese di Lamezia Terme ha annunciato il conferimento a Nicola Fiorita di una sorta di mandato esplorativo per costruire un fronte ampio, permettendo così al centrosinistra di tornare alla guida di Palazzo De Nobili. «Abbiamo fatto un’analisi sulla città, al termine di molti incontri, che versa in condizioni pessime – ha affermato l’ex ministro Dem – a giudizio dei cittadini stessi che hanno definito fallimentare l’esperienza Abramo. È la ragione per cui vogliamo importare anche qui il modello che ci ha consentito di vincere in grandi città italiane quali Milano e Napoli, ma non solo».

Il "mandato" a Fiorita

Boccia ha poi aggiunto: «Oltre il 70% dei cittadini vuole voltar pagina e circa il 60% degli elettori intende cancellare il gruppo dirigente di centrodestra. Ecco perché abbiamo chiesto a Nicola Fiorita in particolare, in virtù del lavoro svolto in contrapposizione ad Abramo in consiglio comunale, ma anche a Valerio Donato e Aldo Casalinuovo di mettere a disposizione le loro indubbie qualità per costruire un progetto nuovo per Catanzaro, che guardi al prossimo decennio. Deve aprirsi una stagione diversa. E soprattutto a Donato abbiamo detto quanto sia fondamentale dare un contributo per unire, perché nessuna deve offrire al centrodestra un autobus per rifarsi una verginità. Un errore da non commettere. Fiorita dal canto suo, com’è giusto che sia, ha chiesto qualche giorno di tempo per fare una valutazione complessiva. La prossima settimana, dunque, tireremo le somme insieme al segretario regionale (Nicola Irto, ndr)».


Boccia e le amministrative a Catanzaro

Molto importante anche la parte conclusiva delle dichiarazioni rilasciate dal maggiorente nazionale Democrat: «Mi sono rivolto a tutti gli iscritti del territorio, sollecitandoli a impegnarsi in prima persona: dalla presidente dell’assemblea regionale Giusy Iemma al deputato Antonio Viscomi. Ma è un invito rivolto anche ai militanti. Devono candidarsi. Lo chiede il partito. Perché Catanzaro è l’unico capoluogo di regione d’Italia che ha subito uno spopolamento e un esodo dei giovani. Chiunque dica di no, sappia quindi che si tira fuori dalla lotta. Fiorita dovrà dare impulso alla coalizione giallorossa e decidere se aprire alle Sardine, assegnando un ruolo a Jasmine Cristallo. È Nicola il più amato in città. Aspetteremo di capire cosa farà nei prossimi giorni e agiremo di conseguenza».

LEGGI ANCHE: Fiorita pronto a candidarsi senza l’ok del Pd, domani Boccia in Calabria per uscire dall’impasse

Incontro a Roma per il via libera del Pd alla candidatura di Fiorita a sindaco

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top