Nocera Terinese, arriva la replica della Gigliotti al sindaco Albi

Continua il botta e risposta tra il primo cittadino e la capogruppo della minoranza in consiglio comunale

di Redazione
23 ottobre 2019
15:37
Fernanda Gigliotti
Fernanda Gigliotti

Dopo la risposta del sindaco di Nocera Terinese, Antonio Albi, alle accuse mosse dal capogruppo di minoranza, Fernanda Gigliotti, arriva una nuova replica di quest’ultima. Di seguito il teso integrale

 

 

 di Fernanda Gigliotti*

 

Leggo ormai con rassegnazione e tristezza l'ennesima replica a firma del sindaco Albi contro la nota che il Paese che Vogliamo ha pubblicato sulle decisioni assunte dalla maggioranza nell'ultimo consiglio comunale.

Una replica strumentalmente indirizzata, ancora una volta, solo verso la sottoscritta, piena di falsità, di inesattezze e di affermazioni gravi alle quali il nostro gruppo politico, e non la sottoscritta, darà adeguata e tempestiva risposta quando e come vorrà.

 

Mi preme tuttavia precisare immediatamente, per amore di verità e di chiarezza e per senso di responsabilità quanto segue:

 

  1. il finanziamento di un milione di euro con cui si vogliono realizzare i marciapiedi di viale Stazione, sono stati concessi al comune di Nocera Terinese dal ministero dell'interno proprio perché siamo una comunità in dissesto finanziario e, per giunta, classificato in grave dissesto idrogeologico, per come documentato dalle relazioni degli uffici e dei tecnici comunali e dai consulenti della sottoscritta, all'esito degli eventi franosi e alluvionali subiti nel gennaio 2017.
  2. Il finanziamento originariamente previsto per 5 mioni di euro, è stato introdotto con la della legge di bilancio dello Stato n. 205 del 27.12.2017, pubblicata dulla GU in data 29 dicembre 2017 ed entrata in vigore a gennaio 2018. I relativi regolamenti attuativi sono stati resi disponibili nei mesi successivi e cioè quando la sottoscritta non era più sindaco.
  3. Albi ricorderà, voglio sperarlo per lui, che la sua parte politica, vecchia e nuova, il 26 gennaio 2018 ha deciso di sciogliere anticipatamente il consiglio comunale presieduto da Gianluca Filandro e di mandare a casa il Sindaco Fernanda Gigliotti.
  4. La sottoscritta e la sua giunta, pertanto, non avrebbero mai potuto richiedere quel finanziamento perché non più in carica.
  5. Era il Sindaco Albi, quindi, e la sua parte politica, e cioè coloro che hanno vinto le elezioni nel 2018 e nel 2019 a poterlo e doverlo chiedere e a doverci spiegare perché non lo hanno fatto in tempo utile, facendo perdere 4 milioni di euro alla comunità nocerese.

 

Colgo, infine, l'occasione per ricordare al sindaco Albi che il compito della minoranza è quello di vigilare affinché nessun finanziamento venga perduto dal nostro comune e di dare corretta e tempestiva informazione alla cittadinanza.

Ed è in tale direzione che vanno i nostri suggerimenti.

Ricordo anche che spetta a lui e alla sua giunta, invece, operare correttamente per evitare le revoche dei finanziamenti erogati, per non perderne degli altri, per non scendere nelle graduatorie e per non vedersi annullare un decreto.

 

*capogruppo di minoranza al Consiglio Comunale di Nocera Terinese

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio