Nomine in Regione, la Lega avverte Santelli: «Punti sulla meritocrazia»

Il consigliere Mancuso chiede alla governatrice di puntare sulle competenze: «Se lo farà saremo al suo fianco»

232
di Redazione
14 aprile 2020
14:08
Il consigliere regionale della Lega Filippo Mancuso
Il consigliere regionale della Lega Filippo Mancuso

«Una Calabria sul cammino del cambiamento deve puntare, in maniera inderogabile, sulla meritocrazia e la professionalità dei propri amministratori».

È quanto sostiene il consigliere regionale della Lega Filippo Mancuso, che aggiunge: «Il destino dei calabresi non potrà prescindere da competenze, merito e trasparenza, per invertire decisamente l’attuale senso di marcia. E con buona pace degli ambasciatori del clientelismo nostrano. Coloro che saranno chiamati ad amministrare la cosa pubblica, dovranno essere eccellenti punti di riferimento per l’intera società calabrese».

«Al fianco di Santelli, ma...»

«La Lega, che con orgoglio rappresento in seno all’assemblea legislativa – puntualizza Mancuso – fa il suo debutto nel governo regionale dell’XI legislatura. Lo fa come alleato del governatore e saremo al fianco della presidente Santelli, qualora vorrà applicare, alle scelte a lei spettanti, i criteri e i principi basilari per un’amministrazione efficace ed efficiente».

«Certi – conclude Mancuso – che questo governo regionale è consapevole che c’è solo una strada per il cambiamento e le discontinuità con il passato: quella caratterizzata da meritocrazia, competenza e professionalità».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio