Pino Aprile: «Stipendi dei politici in base alla crescita del reddito dei calabresi»

VIDEO | La proposta del noto meridionalista per contrastare il divario tra cittadini e loro rappresentanti

di Redazione
8 febbraio 2021
15:30

«Dimezzare i compensi e legare una metà ai risultati raggiunti». È la proposta portata avanti dal fondatore del “Movimento 24 agosto equità territoriale”, Pino Aprile, in merito agli stipendi dei consiglieri regionali calabresi.

Secondo l’idea del noto giornalista, «i rappresentanti dei calabresi in Consiglio regionale, per veder crescere i propri compensi, sarebbero obbligati a far crescere il reddito medio dei cittadini. In questo modo – prosegue – noi, come popolazione, ci dovremmo augurare che i nostri rappresentanti guadagnino come il governatore della California».


A supporto della propria tesi, il meridionalista ha poi rimarcato «il paradosso secondo cui gli italiani più poveri, cioè i calabresi, continuano a impoverirsi mentre i loro rappresentanti sono i più ricchi della Penisola». Di seguito l’intervista:

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top