Reggio, Fitto tiene a battesimo i “Moderati per la Calabria”

VIDEO | Il leader di Direzione Italia glissa sulla crisi alla Regione e stoppa le candidature a governatore

5
di Giovanni Verduci
12 aprile 2019
14:31
Un momento dell’incontro
Un momento dell’incontro

«Il centrodestra non può essere una coalizione politica che guarda sempre nello specchietto retrovisore. Il centrodestra non può più permettersi di guardare indietro, deve guardare avanti».

Raffaele Fitto con i Moderati per la Calabria

Raffaele Fitto è sceso a Reggio Calabria per battezzare l’ingresso nella galassia del centrodestra del gruppo regionale “Moderati per la Calabria” e avviare di fatto la campagna elettorale per le prossime europee. Insieme a lui Tonino Scalzo, Ennio Morrone, Giuseppe Neri e Vincenzo Pasqua. Assente per motivi di famiglia Franco Sergio. Al suo fianco anche i “meloniani” Fausto Orsomarso e Alessandro Nicolò.

Primo obiettivo superare Forza Italia

L’obiettivo è quello di scalzare Forza Italia e diventare la seconda forza del centrodestra anche in Calabria e anche per questo il leader di “Direzione Italia” non vede di buon occhio le fughe in avanti sulle candidature a governatore.

«Giorgia Meloni, nel settembre scorso, ha lanciato l’idea di dare vita all’interno del centrodestra a una fase nuova. Noi di Direzione Italia – ha detto Raffaele Fitto – abbiamo accolto questo appello e abbiamo messo in campo un lavoro territoriale che oggi qui in Calabria trova un primo importantissimo risultato con l’adesione di un gruppo di consiglieri regionali che rappresentano molto i singoli territori, e hanno certamente la possibilità di dare un contributo decisivo per il risultato delle Europee, che rappresentano per noi non un punto d’arrivo, ma un punto di partenza per un nuovo progetto politico».

Niente ribaltoni in Calabria

Il leader di “Direzione Italia” ha glissato sulla possibilità di ribaltare la maggioranza di centrosinistra alla Regione, nonostante quello dei “Moderati per la Calabria” sia diventato il secondo gruppo per importanza numerica a Palazzo Campanella, ha chiuso all’ipotesi di una crisi anticipata ed a rimandato tutti alla scadenza naturale del mandato.

Per il candidato governatore è troppo presto

Allo stesso tempo l’ex ministro ha provato a sfuggire alla domanda sulla candidatura di Mario Occhiuto. «È presto - ha detto - il nostro obiettivo è ricompattare il centrodestra e tornare a vincere in Calabria”. Tutto è spostato al day after del voto europeo.

«Ci saranno anche dei candidati calabresi – ha detto Fitto – e lavoreremo insieme per poter raggiungere il miglior risultato possibile. In queste ore stiamo definendo le liste, mercoledì saranno presentate e quindi saranno comunicati anche tutti i candidati che rappresenteranno i diversi territori Ma io penso che noi dobbiamo guardare in modo serio ad un ragionamento che riguardi le sue ragioni di questo collegio».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio