Primarie Pd, Zingaretti nuovo segretario. «Viva la democrazia italiana»

Alla consultazione hanno partecipato durante la giornata circa un 1,8 milioni di cittadini in tutta Italia. Gli auguri di Martina e Giachetti

66
di Redazione
3 marzo 2019
21:22

Nicola Zingaretti sarà il nuovo segretario del Pd. Secondo il Comitato organizzatore, ha ottenuto circa il 70 per cento, oltre un milione di preferenze, largamente al di sopra della maggioranza necessaria del 50% più uno. Roberto Giachetti, uno degli altri candidati con Maurizio Martina, lo ha chiamato per complimentarsi della vittoria. E Martina invece gli ha augurato 'Buon lavoro'.

L'affluenza alle primarie Pd si attesterebbe sopra 1,8 milioni di partecipanti, con un risultato che sarebbe superiore al dato della precedente consultazione ai gazebo, del 2017, a fronte di circa il 10% dei seggi in meno. Lunghe code, infatti, si sono registrate ovunque in Italia. 

Zingaretti: «Non sono un capo ma un leader»

«Viva la democrazia italiana, che dà  lezione ogni volta che può. Sono contento per l'Italia» - ha affermato Nicola Zingaretti al suo arrivo al Comitato elettorale. «Grazie all'Italia che non si piega e che vuole arginare un governo pericoloso. Penso ai delusi, a coloro che un anno fa non sono andati a votare ma oggi erano in fila ai gazebo, a coloro che ci hanno frainteso, che hanno votato altre forze politiche. Penso a loro perche' ho visto in questo enorme risultato un primo segnale: molti sono tornati, stanno tornando. Dobbiamo costruire un nuovo Pd, un campo largo per voltare pagina in questo Paese - ha dichiarato ancora Zingaretti - Oggi è un inizio. Non illudiamoci, la destra è rocciosa, forte, radicata, ha conquistato il potere e non lo cederà in maniera semplice. Io non mi considero un capo ma un leader - ha concluso - di una comunità che dovrà stare in campo». 

Martina: «Con Zingaretti senza se e senza ma»

«Buon lavoro a Nicola Zingaretti e al Partito Democratico tutto, grazie per la grande partecipazione di oggi. Da oggi lavoriamo fianco a fianco con lui, senza se e senza ma, per una nuova stagione del Pd e per l'Italia. Dobbiamo tanta gratitudine a chi ha combattuto e lavorato con noi in queste settimane». Lo ha detto Maurizio Martina in conferenza stampa al Nazareno assieme a Matteo Richetti. «E' stata una giornata straordinaria per tutto il Pd alla faccia di chi mille volte ha raccontato l'ipotesi di un flop. Gli elettori ci hanno stupiti anche stavolta, anche oggi», aggiunge Martina. «Abbiamo fatto la nostra parte nella consapevolezza che il Pd dovesse vivere di competizione fra idee e proposte differenti».

Renzi: «Vittoria bella e netta»

«Quella di Nicola Zingaretti è una vittoria bella e netta. Adesso basta col fuoco amico: gli avversari politici non sono in casa ma al Governo. Al segretario Zingaretti un grande in bocca al lupo. A Maurizio, Bobo e a tutti i volontari grazie. Viva la democrazia». Lo scrive su Facebook l'ex-segretario del Pd e senatore Matteo Renzi.

I complimenti di Orfini

«Grazie ai nostri fantastici militanti che sono ancora nei seggi per lo scrutinio. Grazie a tutti quelli che hanno votato, scrivendo una fantastica pagina di democrazia. Grazie a Maurizio Martina e Roberto Giachetti. E complimenti a Nicola Zingaretti nuovo segretario del Partito Democratico». Cosi' su Twitter Matteo Orfini, presidente del Pd.

 

Irto: «Prova di partecipazione»

«Quella di oggi è stata una splendida prova di partecipazione e di democrazia. Una giornata che rilancia il ruolo del Partito Democratico come motore del centrosinistra e come unica realtà politica del Paese in cui i cittadini, quelli in carne e ossa, contano davvero con il loro voto». Queste, invece, le parole di Nicola Irto, presidente del Consiglio regionale della Calabria, dopo le primarie che hanno sancito l'elezione di Nicola Zingaretti a segretario nazionale del Pd. «Mi congratulo con Zingaretti - prosegue Irto - e confido in uno spirito di rinnovata coesione e di sintesi verso un partito aperto e pluralista. Il Pd rappresenta l'ultimo argine al dilagare dei populismi, dei nazionalismi e della xenofobia ed il punto di riferimento per il mondo delle Regioni e delle autonomie locali, oggi messe sotto attacco».

Falcomatà: «Risultato straordinario»

Sulla stessa scia il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà: «Risultato straordinario, una vera e propria festa della democrazia. Migliaia di persone – ha precisato - hanno affollato i seggi allestiti in città ed in provincia dimostrando una straordinaria voglia di partecipazione ed un grande entusiasmo». Ringraziati i «tantissimi volontari che hanno lavorato per allestire una macchina organizzativa imponente che ha funzionato alla perfezione». «Siamo contenti perché il partito ha dimostrato un ottimo stato di salute. Ed è una buona notizia per la nostra città, per l'area metropolitana, per la Calabria e per l'intero Paese, che può contare su una forza politica che fa della partecipazione e della condivisione una delle sue prerogative essenziali. Auguri al neosegretario Nicola Zingaretti. Sono convinto - conclude - che proseguendo su questa strada faremo un ottimo lavoro».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio